Emilia Zamuner il 19 agosto in concerto a Castel San Pietro Terme

24

CASTEL SAN PIETRO TERME (BO) – Mercoledì 19 agosto (ore 21.00) presso il Teatro Arena di Castel San Pietro Terme, si esibirà Emilia Zamuner, cantante napoletana di grande talento, accompagnata da Massimo Moriconi al contrabbasso, Massimo del Pezzo alla batteria e Piero Frassi al pianoforte, in New Orleans – Napoli, tra musica e stile, un concerto che unisce l’anima della canzone napoletana alle sonorità Jazz tipiche di New Orleans.

Classici americani e napoletani in chiave Jazz nell’interpretazione di Emilia Zamuner, talentuosa e pluripremiata cantante da molti definita come la “Ella Fitzgerald napoletana” qui insieme a un vero maestro e icona della musica italiana, Massimo Moriconi, storico bassista di Mina che vanta collaborazioni insigni con Chet Baker e Liza Minnelli, per citarne solo alcuni. Zamuner e Moriconi saranno accompagnati da Piero Frassi e Massimo del Pezzo in un programma elegante e raffinato, incentrato su celebri brani della tradizione americana e della canzone napoletana, rivisitati in chiave Jazz.

Un medley colto e pop allo stesso tempo, evocativo e appassionato ma anche acuto e divertito, riletto con unicità e abilità, che unisce notissime pagine di musica, interpretate con maestria e personalizzate dalla splendida, avvolgente voce di Emilia Zamuner, accompagnata dalla vibrante destrezza musicale e tecnica dei musicisti. Programma che partirà da brani più incentrati sul Jazz quali St. Louis Blues di Handy, A foggy day di Gershwin e Midnight sun di Empton, per poi passare, attraverso la storica Vengo anch’io di Lelio Luttazzi, a pezzi storici della canzone napoletana, come Era de maggio, accompagnati da brani del grande Pino Daniele, Anima e Alleria, fino alla splendida Caruso di Lucio Dalla, canzone non strettamente napoletana, ma dedicata a Napoli, a tutta la sua tradizione e a tutta la sua bellezza.

Emilia Zamuner, nata a Napoli nel 1993, fin da subito inizia lo studio del pianoforte, rimanendo però sempre appassionata di canto. Dopo aver studiato per un anno canto lirico, nel 2012 approda finalmente al Jazz, iniziando un percorso di studio che si concluderà nel 2017, con il conseguimento della laurea specialistica in musica Jazz con 110 e lode, raggiunta subito dopo quella in canto Jazz, per lo stesso voto. Dotata di grande talento e di una preparazione tecnica pressoché perfetta, a partire dal 2011 Emilia Zamuner svolge un’intensa attività concertistica che l’ha portata ad esibirsi in numerose città italiane e straniere, finché nel 2016 si classifica al primo posto del prestigioso Premio Internazionale Massimo Urbani. Dopo la vittoria del Massimo Urbani è stata invitata in prestigiosi festival, tra cui Umbria Jazz, Lucca jazz donna, Festival di Cartoceto e altri. In quegli stessi anni arriva l’apertura il concerto di Diana Krall all’Arena Flegrea a Napoli e la vittoria di una borsa di studio (unica artista italiana) per partecipare al prestigioso International Congress of voice teachers a Stoccolma. Nel 2019 invece è tra le cinque finaliste del prestigioso “Ella Fitzgerald Competition” di Washington (unica artista italiana) e vince con grande successo di pubblico e di critica il secondo premio. Da allora la sua carriera artistica conosce un continuo crescendo, con la pubblicazione dei suoi primi dischi, che hanno destato notevole interesse tra pubblico e critica, l’ultimo dei quali è stato presentato davanti al pubblico dell’Emilia Romagna Festival nel concerto del 18 agosto all’Abbazia di Pomposa.

In caso di maltempo verrà data comunicazione su modifiche di data/sede o cancellazione del concerto attraverso i canali ERF

Grazie al sostegno di
Fondazione Cassa di Risparmio di Imola

Ingresso
Intero € 10
Ridotto over 65 e fino a 25 anni € 7
Gratuità fino a 10 anni

Programma
W.C. Handy
St. Louis blues

G. Gershwin
A foggy day

Empton
Midnight sun

L. Luttazzi
Vengo anch’io

G.Kramer
Donna

Costa – Di Giacomo
Era de maggio

P. Daniele
Anima

P. Daniele
Alleria

Zezi
Vesuvio

Mazzocco – Martucci
Indifferentemente

L. Dalla
Caruso

Curricula artisti

Emilia Zamuner, nata a Napoli nel 1993, a pochi anni, inizia lo studio del pianoforte, ma la sua grande passione è il canto. Dopo aver studiato per un anno canto lirico, nel 2012 inizia a studiare canto jazz presso il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli conseguendo la laurea triennale nell’anno accademico 2014/2015 con 110 e lode. Nel 2017 nel medesimo conservatorio, consegue la laurea specialistica in musica Jazz con 110 e lode. Nel 2019 è selezionata tra le cinque finaliste del prestigioso “Ella Fitzgerald Competition” di Washington ( unica artista italiana) e vince con grande successo di pubblico e di critica il secondo premio. A settembre 2019 le assegnano il premio “Posillipo – Cultura del mare” e a dicembre 2019 il premio “Donne per Napoli” Carpisa – Yamamay per la sezione musica. Compare come collaboratrice nei dischi “Orchestra Acustica Pausilypon vol.1” di Paolo Bianconcini e Francesco Capriello e “Il tempo. le parole. il suono” dei 99 posse nel brano “Qui”. E’ ideatrice e Direttore Artistico della Rassegna “Pignatelli in jazz” che si svolge a Napoli nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli. Ha collaborato con numerosi artisti tra cui Pietro Condorelli, Egidio Marchitelli, Giulio Martino, Marco Sannini, Francesco D’Errico, Marco de Tilla, Massimo Moriconi, Emanuele Cisi, Furio di Castri, Piero Frassi, Massimo Manzi, Alessandro Castiglione, Marcio Rangel, Andrea Rea, Sandro Deidda, Mino Lanzieri, Aldo Vigorito, Giuseppe La Pusata, Daniele Sorrentino, Massimo del Pezzo, Carlo Lomanto, Giuppi Paone. Ha inoltre collaborato con gli attori Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini Silvia Siravo, Francesco Sala, Marina Tagliaferri, Sebastiano Somma, per produzioni teatrali.

Massimo Moriconi, nato a Roma nel ‘55 , inizia a suonare il basso all’eta’ di 13 anni. Nel gennaio 2001 il cd “D’ improvviso” per la MBO distribuzione CGD con ospiti : Mina, Concato, P. Woods, E. Marienthall, D. Rea, E. Bandini,Sellani,Ambrosetti etc…Registra per Rossana Casale, Fiordaliso, Scialpi, F. Bongusto, F. Califano, J. Holiday, Mannoia, Mietta, Audio 2, Steven Slaschk, C. De Sica etc…Tra le collaborazioni più durature spiccano quella con MINA (dall’83 ad oggi é il bassista di tutte le sue produzioni).Nel 1995 vince il referendum nazionale di Guitar Club come miglior contrabbassista e come miglior bassista di sala di registrazione. Nel ’96 vince il referendum della rivista “Chitarre” come miglior bassista Jazz-fusion.

Indirizzo: Castel San Pietro Terme (BO), Teatro Area, Viale dei Ciliegi

Sul sito di Emilia Romagna Festival www.erfestival.org sono disponibili le informazioni per la prenotazione dei biglietti insieme a tutte le modalità di svolgimento e di accesso agli eventi, nel rispetto dei dispositivi essenziali a garantirne la sicurezza.
Per i concerti a pagamento è vivamente consigliato l’acquisto dei biglietti in prevendita online sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita Vivaticket.
Per i concerti a ingresso gratuito è vivamente consigliata la prenotazione a ERF 0542 25747.

XX EMILIA ROMAGNA FESTIVAL
26 luglio – 10 settembre 2020

New Orleans- Napoli, tra musica e stile
Emilia Zamuner voce
Massimo Moriconi contrabbasso
Massimo del Pezzo batteria
Piero Frassi pianoforte

Musiche di Handy, Gershwin, Empton, Dalla, Kramer, Costa – Di Giacomo, Daniele, Zezi, Mazzocco – Martucci, Luttazzi

Mercoledì 19 agosto – ore 21.00
Castel San Pietro Terme – Teatro Arena 

WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT