Eccellenza, Fya Riccione-Victor San Marino 1-1

2
foto Fya Riccione-Victor San Marino

RICCIONE (RN) – Fya Riccione-Victor San Marino 1-1 (fine primo tempo: 0-0)

Fya Riccione: Mordenti; Mingucci, Manfroni, Valeriani, Ceccarelli; Carnesecchi, Bernacchini (20’ st Maggioli), Pigozzi; Merciari (20’ st Scarponi), Zuppardo (33’ st Colley), Sartori. Panchina: Sodani, Fabbri, Tamagnini, Capicchioni, Scotti, Laurino. All.: Taccola.

Victor San Marino: Pazzini; Rosti, De Queiroz, Pedrazzini, Greco; Morelli, Albonetti (38’ st Michelucci), Pastorelli; Gaudenzi (10’ st Sapori); Prandelli, Bardeggia (16’ st Voinea). Panchina: Barducci, Luvisi, Santi, Barone, Zabre, Pancotti. All.: D’Amore.

Arbitro: Zannoni di Cesena

Ammoniti: Prandelli, Valeriani, Pigozzi, De Queiroz.

Marcatori: 20’ st Albonetti, 22’ st Pigozzi.

Allo stadio “Italo Nicoletti” di Riccione, nell’anticipo della nona giornata del campionato italiano di Eccellenza, il Victor San Marino riesce a strappare un punto d’oro alla Fya Riccione capolista del girone C Emilia Romagna: 1-1 il risultato finale. I sammarinesi  vanno in vantaggio al 20’ della ripresa con la bellissima bordata di Albonetti da fuori area, poi però due minuti dopo arriva per loro la doccia fredda con la rete del pareggio dei riccionesi messa a segno da Pigozzi.

Nel primo tempo la prima occasione da rete giunge al 9’ ed è creata dagli uomini di mister D’Amore, stasera a Riccione senza il supporto di Boccioletti e capitan Barone in campo: assist di Bardeggia e pericoloso sinistro da fuori area di Pastorelli, la palla termina di poco a lato.

Al 16’ la Fya Riccione potrebbe passare in vantaggio se non fosse per l’estremo difensore del Victor San Marino, Pazzini, che riesce a respingere brillantemente coi piedi la conclusione ravvicinata di Pigozzi. Grosso rischio per il club sammarinese in questa circostanza.

Cinque minuti dopo il Victor San Marino rischia un’altra volta di subire gol: passaggio filtrante di Sartori per Valeriani, il quale sfodera un insidioso pallonetto che fortunatamente sfiora la traversa. Il Victor San Marino può tirare un sospiro di sollievo.

Al 39’ i sammarinesi si rendono pericolosissimi dalle parti di Mordenti: punizione di Pastorelli da metà campo, Prandelli in area spizza di testa una grande palla per Bardeggia che, a pochi passi dalla porta, conclude fuori. Brividi lungo la schiena dei giocatori e dei tifosi riccionesi.

A due minuti dalla fine del primo tempo nuova occasione da gol per la Fya Riccione: Sartori, di destro, non inquadra lo specchio della porta avversaria per fortuna del Victor San Marino.

Al via la ripresa ed è quasi eurogol della Fya Riccione: cross di Carnesecchi dalla sinistra, Mingucci prova a sorprendere Pazzini con un colpo di tacco in tuffo, ma il portiere biancazzurro compie un’altra parata straordinaria salvando così i suoi dal possibile 1-0 del club romagnolo.

Al 15’ è ancora Pazzini a rendersi protagonista in questo big match di Eccellenza: staffilata pericolosa di Sartori da dentro il cuore dell’area di rigore, il portiere biancazzurro è in forma eccellente ed effettua l’ennesima parata che vale davvero un gol.

Il gol al “Nicoletti” di Riccione giunge finalmente al 20’ e lo mette a segno il Victor San Marino: destro bellissimo di Albonetti dal limite dell’area, Mordenti non ci arriva e si gonfia la rete. I sammarinesi passano in vantaggio grazie al 2° gol del proprio centrocampista nel campionato di Eccellenza.

Vantaggio biancazzurro che, purtroppo, dura solo due minuti: Pigozzi, infatti, spinge in rete senza sbavature l’assist di testa di Zuppardo per l’1-1 della Fya Riccione. Gol, questo, che lascia l’amaro in bocca agli uomini di mister D’Amore.

Da lì in poi non accade più niente di interessante, un po’ per la stanchezza dei giocatori in campo dopo aver giocato ad alto ritmo il match di cartello della nona giornata di Eccellenza e un po’ per la paura di subire una sconfitta. La Fya Riccione e il Victor San Marino, al triplice fischio finale, si spartiscono dunque la posta in palio pareggiando 1-1.

Se il Victor San Marino giocherà come stasera anche le prossime gare di campionato, cioè con tantissimo cuore e tantissimo coraggio, sarà davvero straordinaria la sua prima partecipazione in Eccellenza.