Domenica 19 marzo brillamento di un ordigno bellico ritrovato tra via Larga e via dell’Industria

92

Tutte le indicazioni, le indicazioni sui centri di accoglienza per chi ne avesse bisogno e le specifiche riguardo la “danger zone”

torre degli asinelli bolognaBOLOGNA – A seguito del rinvenimento di un ordigno bellico risalente al Secondo conflitto mondiale, di fabbricazione americana, del peso di 100 libbre, tra via dell’Industria e via Larga, si rendono necessarie operazioni di bonifica a tutela della pubblica incolumità.

Domenica 19 marzo, a partire dalle ore 8,30, sono previste le operazioni di disinnesco dell’ordigno mediante dispolettamento sul luogo del ritrovamento e successivo trasporto nella cava “S.I.M. Morazzo” in via Casteldebole 62/a per procedere al brillamento.

Tutta la popolazione presente a qualsiasi titolo nella zona di pericolo, da considerarsi in un raggio lineare di 500 metri dal luogo in cui è ubicata la bomba, dovrà allontanarsi entro le 7.45 e fino al termine delle operazioni.

In particolare, non sarà accessibile l’area delimitata dalle vie: Alberto Trauzzi, Alfredo Panzini, del Pilastro, dell’Industria, Edoardo Weber, Enzo Ferrari, Gabriele d’Annunzio, Giovanni Natali, Grazia Deledda, Guido Gozzano, Italo Svevo, Larga, Luigi Pirandello, Scipione Innocenti dai numeri civici indicati nell’ordinanza.

Per i cittadini residenti nella zona che hanno necessità, saranno allestiti tre punti di accoglienza accessibili dalle ore 7,30 di domenica 19 marzo fino a cessate esigenze presso:
Centro sociale Pilastro – via Dino Campana 4
Villa Pini, nel Parco Scandellara – via del Carpentiere 12
Circolo la Fattoria – via Pirandello 6

È inoltre prevista l’attivazione di un presidio sanitario per persone che necessitano di particolare assistenza presso la struttura ASP – Centro Servizi Giovanni XXIII in viale Roma 21.

I residenti interessati al provvedimento sono 3.386, per un totale di 1.500 famiglie.

In vista dell’operazione di brillamento sarà inoltre necessario introdurre limitazioni alla viabilità privata e pubblica per tutta la durata dell’operazione.

Percorsi alternativi:

i veicoli provenienti dalla Tangenziale con uscita “Roveri”, giunti alla rotonda Rodati dovranno dirigersi ed immettersi sulla via del Carpentiere, fino alla intersezione con via Scandellara, quindi svoltare a sinistra percorrendola fino alla rotonda Piscopiada da dove potranno dirigersi verso qualsiasi direzione (ad es. Tangenziale – Lenin – Mattei – Bassa dei Sassi – zona Roveri – eventuale Centro Commerciale Meraville);

i veicoli provenienti dalla via San Donato potranno percorrere la via San Donato con direzione Tangenziale – Quarto Inferiore – Centro Meraville oppure passare per via Pirandello da dove, attraverso la via Casini e passando davanti al c.d. “Virgolone2”, potranno nuovamente ritornare in via San Donato;

i veicoli provenienti dal Comune di Castenaso diretti verso Bologna: potranno percorrere via dell’Industria, svoltando a sinistra per via del Fonditore dove, giunti alla rotonda Mingazzi, potranno svoltare a destra in via Cerodolo attraverso la quale arrivare in via Larga.

Previste anche deviazioni di percorso delle linee bus 14 e 20.

Per informazioni, ci si può rivolgere al Quartiere San Donato-San Vitale 0516337503 nei seguenti orari: da lunedì a venerdì 8.15-13; martedì e giovedì 8.15-17.30. Venerdì 17 marzo: 8.15-17.30 – sabato 18 marzo: 8.15-13.

Aggiornamenti verranno dati anche su Telegram e sui canali social Facebook e Twitter.