Cosa resta della rivoluzione il 12 ottobre negli UCI dell’Emilia Romagna

19

Continua in 36 multisale UCI la rassegna settimanale dedicata ai film di qualità. Il prezzo delle proiezioni è di 5 euro. Protagonista di questa settimana è il film diretto da Judith Davis

MILANO – Lunedì 12 ottobre negli UCI Cinemas continua ESSAI. Rassegna di cinema d’autore, l’appuntamento settimanale del Circuito UCI pensato per tutti gli amanti dei film di qualità. Protagonista di questa settimana è Cosa resta della rivoluzione, il lungometraggio diretto da Judith Davis e distribuito da Wanted che vede protagonista Angèle, una giovane nata nel periodo sbagliato che si chiede cosa sia rimasto degli ideali del ’68. La risposta è in questa commedia brillante con un’eroina un po’ Don Chisciotte un po’ Bridget Jones che indaga l’eredità intima e politica del Sessantotto e i dilemmi di oggi, invocando per sé stessa e tutti noi la necessità di un cambiamento.

La rassegna all’UCI Pioltello è in programma mercoledì 14 ottobre.

Il prezzo del biglietto per assistere alle proiezioni dei film in rassegna, che saranno proposti ogni lunedì (mercoledì nel caso di UCI Pioltello) è di 5 euro. Restano valide tutte le agevolazioni previste per i possessori di SKIN ucicard e i convenzionati.

Le multisale del Circuito in cui è attiva la rassegna ESSAI. sono: UCI Catania, UCI Bolzano, UCI Verona, UCI Alessandria, UCI Seven Gioia del Colle (BA), UCI Villesse (GO), UCI Palermo, UCI MilanoFiori, UCI Arezzo, UCI Showville Bari, UCI RedCarpet Matera, UCI Mestre (VE), UCI Sinalunga (SI), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Certosa (MI), UCI Curno (BG), UCI Fiume Veneto (PN), UCI Perugia, UCI Ferrara, UCI Casoria (NA), UCI Piacenza, UCI Reggio Emilia, UCI Parco Leonardo (RM), UCI Roma Est, UCI Lissone (MB), UCI Romagna Savignano sul Rubicone, UCI Firenze, UCI Montano Lucino (CO), UCI Torino Lingotto, UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Porta di Roma, UCI Bicocca (MI), UCI Orio (BG), UCI Fiumara (GE), UCI Molfetta (BA), UCI Pioltello.

È possibile acquistare i biglietti tramite App gratuita di UCI Cinemas per dispositivi Apple e Android e sul sito www.ucicinemas.it. I biglietti paper-less acquistati tramite App e i biglietti elettronici acquistati tramite sito danno la possibilità di evitare la fila alle casse. Il pubblico può comunque acquistare i biglietti anche tramite le biglietterie automatiche self-service presenti sul posto, presso le casse delle multisale aderenti e tramite call center (892.960). Per maggiori informazioni visitare il sito www.ucicinemas.it o la pagina ufficiale di Facebook di UCI Cinemas all’indirizzo: www.facebook.com/ucicinemasitalia.

In tutte le multisala UCI riaperte, sono stati introdotti i nuovi protocolli di sicurezza a salvaguardia della salute e del benessere di tutto il pubblico e dello staff, come le nuove misure di distanziamento sociale che includono limitazioni nel numero di posti disponibili per ogni spettacolo e la garanzia di avere delle poltrone vuote tra gli spettatori. Sono state inoltre adottate misure speciali affinché il percorso all’interno del cinema possa avvenire senza alcun tipo di contatto diretto e infine sono state potenziate le procedure di pulizia, con interventi più regolari. Per ulteriori informazioni sui protocolli di sicurezza visitare il sito: www.ucicinemas.it/siamocinemapiusicuri.

SINOSSI – COSA RESTA DELLA RIVOLUZIONE

Angèle aveva 8 anni quando a Berlino Est ha aperto il primo McDonald’s… Da allora lotta contro quella che è la maledizione della sua generazione: essere nata “troppo tardi”. Figlia di attivisti – anche se sua madre ha abbandonato da un giorno all’altro l’impegno per trasferirsi in campagna e sua sorella ha scelto il mondo degli affari – Angèle vede solo suo padre rimanere fedele agli ideali. Arrabbiata e determinata, Angèle si applica tanto nel tentativo di cambiare il mondo quanto nel darsela a gambe dagli incontri romantici.

Il gruppo ODEON Cinemas Group è il più importante circuito cinematografico europeo e fa capo alla società AMC Entertainment Holdings. In Italia conta 42 strutture multiplex, per un totale di 436 schermi.