Controlli della Polizia Locale nel quartiere Roma a Piacenza

L’assessore Zandonella: “Presidio costante e capillare”

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Proseguono le attività di controllo generale nel quartiere Roma da parte della Polizia Locale, con particolare attenzione all’osservanza dell’articolo 18 del Regolamento di Polizia Urbana, riguardante il divieto di consumo di sostanze alcoliche in spazi pubblici e la chiusura entro le ore 21 dei locali privi di spazio adeguato per la somministrazione.

A seguito del costante pattugliamento nella zona, nei giorni scorsi sono state sanzionate 4 persone – due cittadini italiani, un uomo di nazionalità polacca e un cittadino rumeno – per consumo di bevande alcoliche su aree pubbliche: due in via Torricella, gli altri ai Giardini Margherita. Inoltre, sul Pubblico Passeggio, nelle vicinanze di Piazzale Roma, è stato sanzionato un cittadino pachistano che espletava all’aperto esigenze fisiologiche, per violazione dell’articolo 17 del Regolamento di Polizia Urbana, relativo ai comportamenti contrari all’igiene e al quieto vivere.

In precedenza, in via Roma è stato multato per guida senza patente un cittadino equadoregno residente a Piacenza, che dagli accertamenti è risultato essere al volante in stato di ebbrezza: per lui, sanzione di 5110 euro (ridotta a 3577 se il pagamento avviene entro i cinque giorni successivi), oltre al fermo del veicolo per 3 mesi. I risvolti penali della guida in stato ebbrezza avranno seguito nelle opportune sedi.

“Il pattugliamento, anche appiedato, condotto dalla Polizia Locale nel quartiere Roma, all’interno dei Giardini Margherita e Merluzzo, è capillare e quotidiano”, sottolinea l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella, che aggiunge: “Ringrazio gli agenti per gli interventi effettuati, in alcuni casi con la difficoltà aggiuntiva di doversi rapportare con persone il cui comportamento non è di semplice gestione. Continueremo in questa direzione, con un presidio costante e volto a migliorare la vivibilità della zona, a partire dal rispetto delle regole di civile convivenza”.