Contro la violenza sulle donne con One Billion Rising

27

Venerdì 14 febbraio alle ore 16.45 ritrovo presso il Centro Culturale Polivalente per danzare e manifestare insieme contro la violenza sulle donne. Giovedì 13 febbraio il secondo incontro per le prove della coreografia

Russi stemmaRUSSI (RA) – La campagna One Billion Rising, avviata il giorno di San Valentino del 2012, è iniziata come un invito ad agire sulla base della sconcertante statistica secondo cui una donna su tre in tutto il pianeta sarà oggetto di percosse o stupro nel corso della sua vita. Dato che la popolazione mondiale ammonta a sette miliardi, questo equivale ad un miliardo di donne e bambine.

Venerdì 14 febbraio 2020 a partire dalle ore 16.45, anche a Russi ci si incontrerà, preferibilmente vestiti con abiti neri e nastro rosso (simbolo della volontà di spezzare le catene della violenza e del silenzio), per partecipare concretamente alla manifestazione che le attiviste e gli attivisti di One Billion Rising, in più di 200 paesi di tutto il mondo, alimentano ogni anno per porre fine alla violenza contro le donne e le bambine, invocando un cambiamento radicale nelle coscienze per porre fine all’epidemia globale degli abusi sulle donne.

Per chi intende partecipare all’evento il programma della giornata, promosso da Linea Rosa, è il seguente:
– ore 16.45 in via Cavour 21, ritrovo davanti al Centro Culturale Polivalente per l’inaugurazione della mattonella “Russi Città Amica delle Donne”;
– ore 17.00 in piazza Dante, letture a cura de Le Faville;
– a seguire, sempre in piazza Dante, Fash Mob a cura di Idea Danza.

Nelle giornate di giovedì 6 e 13 febbraio 2020 l’appuntamento, per provare la coreografia, è dalle ore 18.00 alle ore 18.10 presso la sede di Idea Danza in via Babini 1, al primo piano.