Contrasto allo spaccio e consumo di stupefacenti: segnalato diciottenne e sequestro di sostanza illegale

16

Controlli del Nucleo Anti Degrado nei pressi di scuole ferraresi

polizia- municipaleFERRARA – Nella mattinata di mercoledì 1 giugno, il Nucleo antidegrado della Polizia locale Terre Estensi, con l’obiettivo di contrastare l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti tra i più giovani, ha effettuato controlli nelle aree in prossimità degli istituti scolastici del Carducci in via Liuzzo – via Canapa Canapa ed Ipsia (Corso Ercole D’Este).

Nei pressi dell’Ipsia è stato notato dagli agenti un giovane che, alla vista dell’auto dell’Unità Cinofila vicino alla scuola, gettava oltre una recinzione un involucro; quando l’auto degli agenti si è allontanata, sentendosi fuori pericolo, dal cortile della scuola il giovane l’ha recuperata da terra mettendola in tasca.

La condotta del giovane è stata però osservata da personale della Polizia Locale in abiti civili che ha provveduto a fermare e identificare un diciottenne di origini nord africane residente a Bondeno – con precedenti per rapina aggravata.

Dopo aver consegnato l’involucro con 6,28 gr. di Hashish, informata l’Autorità Giudiziaria il giovane è stato oggetto di perquisizione domiciliare in collaborazione dei colleghi di Bondeno con l’ausilio dell’unità cinofila di Ferrara; l’esito è stato negativo.

Al giovane extracomunitario è stato contestato quindi l’art. 75 DPR 309/1990 (testo unico sulle sostanze stupefacenti) e verrà segnalato anche alla Prefettura quale consumatore di stupefacenti. La droga è stata posta sotto sequestro.

“Quella del contrasto allo spaccio e consumo delle sostanze supefacenti è una strada che come amministrazione abbiamo voluto intreaprendere per tutelare i giovani e le famiglie ferraresi – ha commentato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Nicola Lodi e il Nucleo Anti Degrado sta facendo un ottimo lavoro. E’ chiaro che la parte più importante di questa battaglia si deve giocare soprattutto in ambito educativo e famigliare, con una sempre maggiore attenzione da parte di tutti. Ringrazio anche i colleghi di Bondeno per la fattiva collaborazione nell’operazione di controllo”.