Consiglio comunale, le delibere approvate

25

Nel corso della seduta odierna il Consiglio comunale ha approvato sette delibere

BOLOGNA – La prima delibera riguarda la nomina a Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Bologna di Paolo Cerverizzo, approvata con 27 voti favorevoli (Partito Democratico, Città Comune, Movimento 5 stelle, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro) e 7 non votanti (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto). L’immediata esecutività è stata approvata con 26 voti favorevoli (Partito Democratico, Città Comune, Movimento 5 stelle, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro) e 8 non votanti (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto).

La seconda delibera riguarda la determinazione del compenso del Collegio dei Revisori dei Conti ed è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Città Comune, Movimento 5 stelle, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro) e 8 contrari (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto). L’immediata esecutività è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Città Comune, Movimento 5 stelle, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro) e 8 contrari (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto).

La terza delibera riguarda l’ampliamento di volumetria di un edificio uso magazzino in via Zanardi ed è stata approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città Comune) e 13 non votanti (Movimento 5 stelle, Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto). L’immediata esecutività è stata approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città Comune) e 13 non votanti (Movimento 5 stelle, Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto).

La quarta delibera sulla convenzione con i Comuni di Calderara di Reno, Castel Maggiore, San Lazzaro di Savena e Casalecchio di Reno per la gestione del rumore ambientale è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Città Comune, Movimento 5 stelle, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro) e 8 astenuti (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto). L’immediata esecutività è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Città Comune, Movimento 5 stelle, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro, gruppo misto) e 7 astenuti (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, gruppo misto-Al centro Bologna).

Il Consiglio ha poi approvato una delibera sull’esecuzione di opere di urbanizzazione primaria conseguenti all’abbattimento di un complesso industriale e successiva ricostruzione di altra struttura situata tra via Decumana e via E. Ponente con 20 voti favorevoli (Partito Democratico) e 13 non votanti (Movimento 5 stelle, Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto). L’immediata esecutività è stata approvata con 20 voti favorevoli (Partito Democratico) e 13 non votanti (Movimento 5 stelle, Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Coalizione Civica, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto).

La sesta delibera riguarda l’esecuzione di opere di urbanizzazione primaria conseguenti all’abbattimento di un complesso industriale e successiva creazione di edificio ad uso commerciale in via dei Giardini. La delibera è stata approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico) e 14 non votanti (Città Comune, Movimento 5 stelle, Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Coalizione Civica, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto). L’immediata esecutività è stata approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico) e 13 non votanti (Città Comune, Movimento 5 stelle, Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Coalizione Civica, gruppo misto-Al centro Bologna).

L’ultima delibera riguarda l’autorizzazione all’ampliamento della cabina elettrica “Bologna Nord” di via Ferrarese ed è stata approvata con 19 voti favorevoli (Città Comune, Partito Democratico), 5 astenuti (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia) e 7 non votanti (Movimento 5 stelle, Coalizione Civica, gruppo misto – Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto). L’immediata esecutività è stata approvata con 19 voti favorevoli (Città Comune, Partito Democratico), 6 astenuti (Lega Bologna per Salvini Premier, Fratelli d’Italia) e 6 non votanti (Movimento 5 stelle, Coalizione Civica, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto)