Consiglio comunale, il secondo intervento d’inizio seduta della consigliera Rossella Lama

22

BOLOGNA – Di seguito, il secondo intervento d’inizio seduta della consigliera Rossella Lama (Partito Democratico).

“Scomparsa del Professor Enzo Spaltro.
L’Università di Bologna riporta in un comunicato la notizia della scomparsa del Professor Vincenzo Spaltro avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì.

Alla moglie, ai figli, ai colleghi, ai collaboratori, agli studenti, agli allievi è rivolto il cordoglio del Consiglio e della Giunta del Comune di Bologna e la gratitudine di chi lo ha incontrato come docente, consulente, formatore o come innovatore affetto da un particolare forma metabletica di nomadismo: quell’ “andar per gruppi” per promuovere l’apprendimento e la crescita delle persone, delle organizzazioni, della dimensione sociale, plurale, collettiva.

Nato a Milano nel 1929, laureatosi in medicina e chirurgia nel 1953 presso l’Università di Milano si specializza in medicina del lavoro. Allievo del Professor Agostino Gemelli all’Università Cattolica di Milano, Spaltro è tra i fondatori della psicologia del lavoro e delle organizzazioni.

Diviene Ordinario di psicologia del lavoro presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Bologna nell’a.a 1974/1975. Qui fonda la Scuola di Specializzazione in Relazioni industriali e del lavoro ed è coordinatore delle attività di ricerca in Psicologia del lavoro e delle organizzazioni.

Ha insegnato nelle Università di Trento e Pavia, in diverse Università europee, negli Stati Uniti e in Sud America.

Enzo Spaltro ha dato un fondamentale contributo non solo alla psicologia del lavoro e delle organizzazioni ma anche alla crescita umana e professionale di coloro che si occupano di sviluppo organizzativo, formazione, direzione del personale.

Ha scritto più di 80 libri e moltissime pubblicazioni scientifiche. Vorrei qui ricordare nel poco tempo a mia disposizione: “Il sentimento del potere. Analisi dei rapporti umani” – Boringhieri, 1984 ed i libri sui quali in molti si sono formati: “Soggettività. Introduzione alla psicologia del lavoro “ – 1982, “Pluralità. Manuale di psicologia di gruppo” – 1985, “Complessità. Introduzione alla psicologia delle organizzazioni complesse” – 1990.

Ha fondato nel 1968 e diretto la rivista “Psicologia del Lavoro”, ha diretto la rivista “Psicologia italiana” e ricoperto per due mandati il ruolo di Presidente della SIPs (Società italiana di psicologia)

Alle attività di ricerca, didattica, networking e collaborazioni con centri di ricerca in Italia e all’estero (Montreal, Laval, Chicago …), di diffusione culturale di questo approccio al lavoro ed alle organizzazioni, il Prof Spaltro ha affiancato una instancabile e concreta attività di innovatore: nella creazione della Fondazione Centro Studi interdisciplinare che porta il suo nome, poi nella creazione a Bologna della Università delle persone. Ha collaborato con la Rai per sensibilizzare il pubblico alla conoscenza della psicologia e con più di duecento imprese (quali Eni, Barilla, Ferrero, Italsider) con Istituzioni ed Associazioni.

Professore grazie per aver aiutato chi ‘… testimonia il dramma della differenza tra l’essere e il sentirsi potenti, dramma di tutti coloro che imparano e di tutti coloro che crescono’.
Citazione tratta da Enzo Spaltro, “Il sentimento del potere.” Boringhieri, 1984″.