Consiglio comunale di Bologna, gli altri ordini del giorno approvati

21

BOLOGNA – Nel corso della seduta di ieri, dopo l’ordine del giorno sul conferimento della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki, il Consiglio comunale ha approvato altri due ordini del giorno.

Il primo, che invita ad attivarsi per consentire la realizzazione di un importante centro di progettazione e produzione di auto elettriche sul territorio metropolitano, è stato presentato dal gruppo consiliare Movimento 5 stelle e dal consigliere Michele Campaniello (Partito Democratico) e approvato con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Coalizione civica, Movimento 5 stelle, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna) e 4 astenuti (Lega nord, Fratelli d’Italia).

Il secondo ordine del giorno, che chiede di potenziare il diritto allo studio e a sostenere il progetto Scuole aperte, è stato presentato dai consiglieri Errani, Colombo, Li Calzi, Ferri, Licciardello, De Filippo, Campaniello, Montera, Mazzoni, Lembi (Partito Democratico) e approvato con 23 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Coalizione civica, Movimento 5 stelle, gruppo misto-Nessuno resti indietro, gruppo misto-Al centro Bologna) e 3 astenuti (Lega nord, Fratelli d’Italia).