Consiglio comunale, approvato il Bilancio 2023

1

Le votazioni delle delibere, gli ordini del giorno approvati

BOLOGNA – È stato approvato oggi dal Consiglio comunale il Bilancio 2023 del Comune di Bologna.
Queste di seguito le votazioni delle delibere relative al Bilancio e gli ordini del giorno approvati.

Tutta la documentazione del Bilancio sarà disponibile nei prossimi giorni nella versione definitiva a questo link: http://www.comune.bologna.it/trasparenza/contenuti/161:19963/
Queste le principali linee di intervento del bilancio:
https://www.comune.bologna.it/notizie/bilancio-2023-comune-di-bologna

Approvazione di modifiche al Regolamento Tari: nuove disposizioni in materia di uscita dal servizio e adeguamento dei termini dichiaratori.
La delibera è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Coalizione civica, Lepore sindaco, Anche tu conti, Articolo 1, Verdi) e 11 contrari (Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Bologna ci piace, Forza Italia). Stesso esito per l”immediata esecutività della delibera.

Aree da destinare a residenza, ad attività produttive e terziarie. Determinazione della quantità e qualità delle stesse e dei relativi corrispettivi di cessione per l’anno 2023.
La delibera è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Coalizione civica, Lepore sindaco, Anche tu conti, Articolo 1, Verdi) e 11 contrari (Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Bologna ci piace, Forza Italia). Stesso esito per l”immediata esecutività della delibera.

Approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari relativo al patrimonio immobiliare comunale per l’anno 2023.
La delibera è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Coalizione civica, Lepore sindaco, Anche tu conti, Articolo 1, Verdi) e 11 contrari (Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Bologna ci piace, Forza Italia). Stesso esito per l”immediata esecutività della delibera.

Definizione per l’esercizio 2023 della misura percentuale dei costi complessivi dei servizi pubblici a domanda individuale del Comune di Bologna finanziata da tariffe o contribuzioni o da entrate specificamente destinate.
La delibera è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Coalizione civica, Lepore sindaco, Anche tu conti, Articolo 1, Verdi) e 11 contrari (Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Bologna ci piace, Forza Italia). Stesso esito per l”immediata esecutività della delibera.

Documento Unico di Programmazione 2023-2025. Sezione strategica e sezione operativa.
La delibera è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Coalizione civica, Lepore sindaco, Anche tu conti, Articolo 1, Verdi) e 11 contrari (Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Bologna ci piace, Forza Italia). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 26 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Coalizione civica, Lepore sindaco, Anche tu conti, Articolo 1, Verdi) e 9 contrari (Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Bologna ci piace, Forza Italia).

Sono stati inoltre approvati 3 ordini del giorno collegati alla delibera: 2 presentati dal gruppo consiliare Verdi, uno dal gruppo Partito Democratico.
I 2 ordini del giorno del gruppo Verdi approvati riguardano: un piano incruento per il contenimento delle nutrie e la biodiversità in città.
L’ordine del giorno del Partito Democratico approvato riguarda l’implementazione di politiche per colmare il divario di genere.

Bilancio di previsione del Comune di Bologna 2023-2025
Il documento è stato approvato con 26 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Coalizione civica, Lepore sindaco, Anche tu conti, Articolo 1, Verdi) e 11 contrari (Fratelli d’Italia, Lega Salvini premier, Bologna ci piace, Forza Italia). Stesso esito per l’immediata esecutività della delibera.

Sono stati inoltre approvati 32 ordini del giorno collegati al documento di Bilancio: 3 presentati dal gruppo Anche tu conti; 2 presentati dal gruppo Articolo 1; 2 presentati dal gruppo Bologna ci piace; 2 presentati dal gruppo Bologna ci piace; uno dal gruppo Coalizione civica; 4 dal gruppo Fratelli d’Italia; 3 presentati dal gruppo Lega Salvini premier; 6 presentati dal gruppo Lepore sindaco; 9 presentati dal Partito Democratico;
Gli ordini del giorno presentati dal gruppo Anche tu conti e approvati riguardano: i baby pit-stop; la formazione e la povertà educativa; la promozione di azioni che permettano agli anziani ricoverati il mantenimento della relazione con i loro animali da compagnia.
Gli ordini del giorno presentati dal gruppo Articolo 1 approvati, riguardano: la valorizzazione della figura di Guglielmo Marconi; le risorse per l’ammodernamento del palcoscenico del Teatro Comunale.
Gli ordini del giorno presentati dal gruppo Bologna ci piace e approvati riguardano: la dotazione di seggiolini per bambini nel bike-sharing; azioni per informare i giovani su alcol e droghe.
L’ordine del giorno presentato da Coalizione civica e approvato riguarda la maggiore dignità retributiva e le condizioni lavorative negli appalti.
Gli ordini del giorno presentati dal gruppo Fratelli d’Italia e approvati riguardano: ausili elettrici per disabili; spazi nelle scuole per disabilità motorie; il posizionamento di un semaforo a chiamata acustico per non vedenti in viale Lincoln; i centri estivi per bambini con autismo.
Gli ordini del giorno presentati dal gruppo Lega Salvini premier approvati riguardano: lotta al bullismo; bandi per il canone calmierato; l’uso del braille.
Gli ordini del giorno presentati dal gruppo Lepore Sindaco e approvati riguardano: la promozione di azioni per la cura e prevenzione dei disturbi alimentari; la promozione di politiche giovanili ed europee; l’implementazione della capacità di gestione di percorsi di lavori di pubblica utilità e messa alla prova; il sostegno a progetti di promozione e sviluppo del turismo responsabile; l’istituzione di uno sportello Nuove cittadinanze; la promozione del Comune come destinatario del 5xmille da investire nello sportello antidiscriminazione.
Gli ordini del giorno presentati dal Partito Democratico e approvati riguardano: il sostegno alla proposta di bilancio di previsione 2023; aiuti economici a famiglie con persone disabili; istituzione del bilancio intergenerazionale; rafforzamento dell’ufficio tutela diritti degli animali; criteri ambientali di qualità nel capitolato per i distributori automatici negli spazi comunali; proposta organica tra progetto città 30 e impronta verde e aumento sicurezza stradale; gruppo di lavoro a supporto dell’istituto minorile del Pratello; welfare digitale di prossimità.

Il Consiglio ha infine votato l’Ordine del giorno proposto dal Sindaco e dalla Giunta per l’individuazione degli ambiti verso i quali indirizzare prioritariamente il sostegno agli enti di terzo settore e alle Libere Forme Associative nell’anno 2023, che è stato approvato con 26 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Coalizione civica, Lepore sindaco, Anche tu conti, Articolo 1, Verdi) e 11 contrari (Fratelli d’Italia, Lega Bologna Salvini premier, Bologna ci piace, Forza Italia).