Conclusa con successo la campagna di mobilità sostenibile Ferrara Play&Go

12

Oltre mille partecipanti, premiati i vincitori

FERRARA – “Il risultato ampiamente positivo della campagna Play&Go mostra come le strategie innovative e incentivanti siano uno strumento utile per coinvolgere sempre più i cittadini ferraresi verso l’uso della bicicletta e dei mezzi di spostamento meno impattanti sull’ambiente e sul tessuto urbano. I premi messi in palio dalle attività del nostro territorio, che ringrazio, sono stato un utile incentivo, mentre i dati raccolti con questa campagna ci consentono di elaborare ulteriori e più precise strategie nel futuro“. Si è espresso così l’assessore all’Ambiente del Comune di Ferrara Alessandro Balboni presente nel pomeriggio di ieri (martedì 22 giugno) all’ex Teatro Verdi di Ferrara (via Castelnuovo 10) al momento conclusivo della campagna di mobilità sostenibile Ferrara Play&Go, a cura dei partner del progetto Landscape Metropolis e Comune di Ferrara. L’evento è stato occasione per presentare i risultati raggiunti e ringraziare e valorizzare tutti coloro che in modo diverso si sono impegnati per la buona riuscita dell’iniziativa e per premiare i vincitori della classifica globale, con consegna dei premi da parte degli sponsor.

A fianco dell’assessore Alessandro Balboni sono intervenuti all’incontro Michele Balboni (AMI), Antonio Bucchiarone della Fondazione Bruno Kessler, Piergiorgio Cipriano di Dedagroup Public Services ed Elisa Uccellatori presidente dell’associazione Metropoli di Paesaggio.

(Comunicazione a cura degli organizzatori)
Ferrara, 22 giugno 2021. Si è conclusa la prima edizione di Ferrara Play&Go, campagna di mobilità sostenibile, organizzata nell’ambito del progetto Metropoli di Paesaggio, che ha l’obiettivo di rendere piacevole e gratificante l’utilizzo di mezzi di trasporto sostenibili e di rendere misurabili gli effetti raggiunti e l’impatto sul sistema mobilità. Play&Go propone un approccio comprensivo che permette di mobilitare l’intera comunità (amministrazioni, enti gestori, cittadini, associazioni, aziende e attività commerciali) e di promuovere una maggiore consapevolezza degli obiettivi e delle politiche di mobilità e una partecipazione attiva e collettiva per una mobilità più sostenibile.

La sfida per una mobilità amica dell’ambiente è durata dal 26 settembre 2020 al 22 maggio 2021 e si è avvalsa dell’App Ferrara Play&Go messa a punto da Fondazione Bruno Kessler. Tramite questa applicazione, i partecipanti hanno tracciato i propri spostamenti sostenibili (in bici, a piedi, in autobus, in treno, o in car-pooling), mettendosi in gioco con sfide di mobilità personalizzate e scalando le classifiche per aggiudicarsi i numerosi premi settimanali e finali.

I risultati di questa prima edizione sono assolutamente incoraggianti, sia in termini di partecipazione che di impatto in termini di mobilità sostenibile. Sono 1.039 i cittadini che hanno aderito all’iniziativa, con oltre 19.700 viaggi tracciati e più di 77.000 Km sostenibili percorsi (di cui quasi 60.000 a piedi o in bici – impatto zero). L’esperimento ha mostrato sia la capacità di sostenere la motivazione dei cittadini in campagne di lunga durata, con una partecipazione continua e costante negli 8 mesi di durata dell’iniziativa e nonostante i periodi di sospensione dovuti all’emergenza sanitaria, sia la capacità di cambiare i comportamenti dei giocatori: il 56% dei giocatori dichiara di aver adottato abitudini di mobilità più sostenibili. Infine, un risultato importante è la soddisfazione dei partecipanti (il 90% dichiara di voler partecipare sicuramente ad eventuali edizioni future) e la creazione di una comunità locale di utenti motivati e attivi per una mobilità più sostenibile.

Ferrara Play&Go è stata realizzata nell’ambito del progetto europeo di EIT Climate-KIC Landscape Metropolis (che vede quali partner AESS, Dedagroup Public Services, Fondazione Bruno Kessler, Politecnico di Milano) e ha visto il sostegno della Associazione Metropoli di Paesaggio, del Comune di Ferrara e di SIPRO.

Un sincero ringraziamento va agli enti, aziende, e società che hanno messo a disposizione i numerosi premi messi in palio ogni settimana e alla fine del gioco. In particolare il grazie va ad AMI, Hotel Annunziata, Ristorante Schiaccia, Galleria d’Arte Cloister, Cinema Multisala Apollo, Pizzeria Arcobaleno, Visit Ferrara e SPAL.

CHE COS’È METROPOLI DI PAESAGGIO E CHI LA PROMUOVE?
La strategia di sviluppo territoriale di Metropoli di Paesaggio ambisce a valorizzare e riqualificare il paesaggio attraverso una rete di mobilità intermodale terra-acqua (ciclabili, bus elettrici, imbarcazioni e treni) a servizio del territorio ferrarese e delle province limitrofe. Il concetto di paesaggio-infrastruttura è innesco per molteplici ricadute. Sull’ambiente: miglioramento della qualità dell’aria, più efficace gestione dell’assetto idrogeologico dei nostri canali, riduzione dei gas serra. Nel sociale: ripopolamento delle aree fragili e recupero di coesione, aumento della sicurezza stradale. Sul fronte economico: rivitalizzazione di economie locali in chiave turistica ma anche rigenerazione degli spazi periferici con generazione di nuovi servizi e lavori per le comunità. Metropoli di Paesaggio è stata ideata da un gruppo di soggetti locali rilevanti come AMI, SIPRO, Città della Cultura/Cultura della Città, ICOOR.

A maggio 2018 AESS (Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile) assieme al resto del gruppo, grazie a un bando EIT Climate-KIC, inizia a lavorare su un primo studio di fattibilità che consente di quantificare gli investimenti necessari per una parte del sistema. È anche a seguito di tali risultati che l’Autorità di Bacino del Po decide di sostenere il progetto. Metropoli di Paesaggio (ampliando il gruppo ai partner Dedagroup Public Services, Fondazione Bruno Kessler e Politecnico di Milano) ha vinto un secondo bando EIT Climate-KIC, con l’obiettivo di concretizzare, attraverso sperimentazioni, le idee di mobilità sostenibile intermodale terra-acqua sin qui discusse, consentendo ai cittadini di testare in modo diretto nuovi e più intelligenti modi di spostamento quotidiano, con sensibile miglioramento della qualità della vita. A marzo 2020 nasce infine, formalmente, l’Associazione Metropoli di Paesaggio.