Conad Nord Ovest dona 60 mila pasti alla Caritas

32

Consegnati alla Caritas Italiana i 240 mila euro dell’iniziativa nata in occasione dei sessant’anni della cooperativa

PISTOIA – L’obiettivo comunicato era donare 60 mila pasti alla Caritas, un gesto solidale per ricordare i sessant’anni di vita di Conad Nord Ovest condividendo con i clienti la scelta di un aiuto concreto verso tante persone bisognose: un gesto che la cooperativa ha voluto fosse partecipato nel modo più ampio, sensibilizzando i clienti e veicolando un messaggio di partecipazione corale e di attivazione solidale. I clienti Conad, scegliendo l’insegna consentono ogni giorno il raggiungimento di obiettivi importanti e rispetto degli impegni presi. Obiettivo raggiunto: pochi giorni fa Conad Nord Ovest ha consegnato alla Caritas Italiana la somma di 240 mila euro che sarà finalizzata attraverso le oltre 50 Caritas diocesane presenti nelle regioni in cui la cooperativa opera con i propri soci imprenditori.

Un impegno che diventa realtà nei confronti della comunità in cui Conad Nord Ovest opera, per fare sì che Natale sia un’occasione in cui alla quotidianità della spesa e ai simboli evocativi della festa si accompagni la scelta consapevole di un gesto di solidarietà, dando un contributo concreto e molto importante a diffondere la cultura del donare.

«Tutti in questo tempo di pandemia ci sentiamo più fragili e disorientati», fa notare il direttore della Caritas Italiana don Francesco Soddu. «Nello stesso tempo però sappiamo bene che sono maggiormente colpite le persone più povere per le quali possiamo essere portatori di speranza, anche con iniziative come questa. Sono segni di solidarietà concreta, diffusa, che combatte l’indifferenza, nella consapevolezza che partecipiamo a un destino comune in cui nessuno deve essere lasciato indietro».

«Ringraziamo tutti i clienti della fiducia che ci hanno accordato, per essersi fatti parte attiva nell’impegno che ci siamo assunti per dare un sostegno concreto alle persone più fragili, soprattutto in questo momento di profonda crisi economica e sociale», sottolinea il presidente di Conad Nord Ovest e di Conad Valter Geri. «Un impegno che va oltre l’operazione in sé e che, assieme, lo abbiamo reso reale chiedendo ai nostri clienti di sostenerci per veicolare un messaggio di partecipazione alle comunità, di attivazione solidale. Lo hanno fatto scegliendo ancora una volta le nostre insegne, i nostri punti di vendita, consentendoci, come in tante altre iniziative, di dare concretezza agli impegni assunti».

Un’iniziativa, questa di Conad Nord Ovest, che si attiva in un momento in cui il tenore di vita degli italiani si abbassa e il potere di acquisto di tante persone si sta riducendo a causa della crisi economica conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Secondo il Censis, negli ultimi mesi l’impoverimento e le disuguaglianze sociali accelerano e colpiscono oltre 7,5 milioni di persone. È uno scenario in cui la storia e il senso di responsabilità di Conad Nord Ovest delineano ciò che vuol dire essere un’impresa distintiva, che sa condividere con le comunità un percorso di crescita sociale, non solo economico. Portando aiuto a quanti hanno bisogno anche in aree dove il valore economico che si genera è minimo rispetto al grande valore che assume l’impegno sociale. Una responsabilità che per Conad Nord Ovest è tra le ragioni del proprio essere impresa cooperativa, da 60 anni a questa parte.