Comune di Riccione, valutazione dei dirigenti

Comune di RiccioneRICCIONE (RN) – Come ogni anno la giunta comunale, su proposta dell’OIV (Organismo Interno di Valutazione) è chiamata ad assegnare una valutazione sui dirigenti, le loro prestazioni e la loro capacità organizzativa, amministrativa e di gestione, il tutto in relazione agli obiettivi strategici definiti dall’amministrazione.

L’assessore al personale Luigi Santi: “I giudizi che siamo chiamati a definire non rappresentano una vera e propria graduatoria delle diverse professionalità ma la normativa prevede una valutazione che non può essere la stessa per tutti e dunque è necessario differenziare, considerando per esempio tra i criteri il numero di servizi da gestire”.

I punteggi sono compresi in un range ristretto: il valore più alto è stato assegnato a Cinzia Farinelli (89,05) dirigente del settore servizi finanziari, affari generali, risorse umane, sviluppo tecnologico, turismo, sport, cultura, eventi; a seguire il Comandante della Polizia Municipale Pierpaolo Marullo (88,30) e, a pari merito, Michele Bonito e Vittorio Foschi (87,45), rispettivamente a capo del settore lavori pubblici, espropri, demanio, ambiente, servizi tecnici e del settore urbanistica, edilizia privata, attività produttive, SUAP e SUE. Infine, con lo stesso punteggio di 87,15, Stefania Pierigè, dirigente del settore servizi alla persona e alla famiglia, socialità di quartiere e Graziella Cianini che dirige il settore urp, servizi demografici, progetti europei, biblioteca e museo del territorio.

“Siamo molto soddisfatti delle performance di tutti i dirigenti del nostro Comune – conclude Santi – sia per l’organizzazione e la gestione degli uffici sia per il raggiungimento degli obiettivi che ci siamo prefissati: un ottimo lavoro di squadra essenziale per l’azione amministrativa”.