Collecchio Corse in forze a Rocca San Casciano

7

Saranno sei i portacolori della scuderia di Felino impegnati nel penultimo atto della Coppa Romagna Slalom, pronti a giocarsi una carta determinante per la stagione

FELINO (PR) – Slalom Rocca San Casciano, terzo nonché penultimo atto della Coppa Romagna Slalom quindi evento chiave nell’economia della serie regionale tra le porte.

Collecchio Corse si presenterà ai nastri di partenza, Domenica 1 Agosto, con un agguerrito sestetto che sarà chiamato a giocarsi il destino di un campionato sin qui altalenante.

Sfortunato protagonista a Tredozio, fermato da un cedimento meccanico alla sua Peugeot 106 Rallye, Nicolas Munarini vivrà un’ultima spiaggia in provincia di Forlì Cesena, in virtù di una classifica di categoria B che lo vede al quarto posto con un gap di diciassette lunghezze.

Reduce dal travagliato ma positivo esordio, nel precedente round della serie, Ercole Giorgi cercherà di prendere ulteriormente le misure alla nuova Renault Clio Cup, puntando ai quartieri alti della categoria C e migliorando il terzo gradino del podio firmato al debutto di metà Luglio.

Il pilota di Mezzani, complice lo zero di Predappio, si vede al quarto posto in campionato, accusando un passivo di ben venticinque punti dalla testa della classifica provvisoria.

Alla ricerca del triplete, dopo le vittorie in sequenza di Predappio e Tredozio, e di una ipoteca sulla categoria Rally B Alessandro Lanzi, in coppia con Luisa Ruiu, sarà della partita con la consueta Renault Clio 1.8 16 valvole gruppo A, carico per mantenere il trend positivo.

Per il pilota di Toano la trasferta domenicale si rivelerà molto delicata, trovandosi anche al comando della classifica assoluta, seppur in coabitazione con altri cinque avversari.

Ritorno tra le porte quello di Milo Pregheffi, affiancato da Anita Lamberti Zanardi sul sedile di destra della Citroen C2 R2, dopo aver archiviato l’esperienza nel CIVM alla Trento – Bondone.

Il pilota di Felino, assente a Tredozio, grazie ai punti ottenuti nell’apertura di Predappio  scenderà in campo quale secondo provvisorio nella categoria Rally, ritardo di trenta punti dal leader attuale, in una Domenica da vivere già con le spalle al muro, da dentro o fuori.

Giochi per il campionato quasi chiusi, con la matematica unica ancora a sostenere una difficile rimonta, per un Davide Bottici che sarà obbligato a vincere per rilanciarsi nella lotta al titolo.

Il pilota di Carrara, al volante di una Peugeot 106 Rallye gruppo A condivisa con Raffaele Mocerino, viaggia attualmente al settimo posto in categoria Rally, gap di quaranta lunghezze.

Il terzo gradino del podio a Tredozio non spegne le ambizioni di vittoria di Daniele Borelli e della sua Fiat 126 Proto, motorizzata Yamaha, in vista di una Domenica comunque determinante.

Il pilota di Baiso, ad ora terzo in categoria Sport, sarà obbligato ad una prestazione solida Domenica prossima in virtù di un passivo che lo costringe a recuperare ben ventinove punti.