CesenaLab e innovazione, operativi i nuovi spazi della Palazzina Ex Finanza (FOTO)

20

CESENA – CesenaLab si amplia dando in questo modo a nuove start up l’opportunità di usufruire di ulteriori e innovativi spazi di coworking-fablab. L’operazione di arredo e di dotazione strumentale, condotta dal Comune di Cesena in collaborazione con Ser.In.Ar e realizzata con il contributo della Regione interessa i due piani della palazzina Ex Finanza (Via Martiri della Libertà, 14), attigua ai locali attualmente occupati dall’incubatore di idee dove operano le giovani realtà d’impresa e acquisita dal Comune nel marzo 2019.

“Con l’allestimento di questi nuovi spazi – commenta l’Assessora alla Ricerca Francesca Lucchi – andiamo a valorizzare ulteriormente la realtà innovativa CesenaLab. Ampliare gli spazi a disposizione dei ragazzi che intendono fare impresa con idee e progetti innovativi rappresenta un importante passo in avanti per il nostro incubatore d’impresa e start up, fiore all’occhiello per la crescita del nostro territorio. È risaputo che il co-working può effettivamente essere un ambiente migliore per la vita di una start-up: da sempre infatti promuoviamo la sinergia tra le diverse realtà al fine di garantire una crescita organica dei progetti sviluppati. Inoltre, la maggiore disponibilità di spazi e l’ampliamento dei servizi offerti consentirà di aumentare il numero delle start up ospitate nella fase di consolidamento a mercato, e di ampliare i benefici che l’incubatore offre alle giovani generazioni in relazione al soddisfacimento del bisogno di luoghi dove sviluppare le proprie idee creative e la propria professionalità, in un ambiente altamente supportato e di elevato valore aggiunto”.

Gli spazi e le strumentazioni serviranno ai team incubati e agli utilizzatori dei servizi di Cesenalab, studenti universitari e studenti delle scuole superiori, per sviluppare progetti nel campo dell’Innovation Technology (IT) con applicazioni nei contesti di Smart City, Smart Environment e Industria 4.0. L’allestimento della nuova sede è stato reso possibile dal Comune di Cesena, che ha acquistato gli arredi, e da Ser.In.Ar, che ha comprato invece le attrezzature informatiche. L’importo complessivo dell’intervento è di 50 mila euro (di cui 25 mila euro stanziati dalla Regione). I locali comprendono una sala coworking (cinque tavoli da quattro postazioni l’uno distribuiti in una sala di oltre 80 mq), situata al piano rialzato, una sala polivalente di 35 mq provvista di videoproiettore e 30 posti a sedere, il “Laboratorio City Sensing”, all’interno del quale sono disponibili single-board computer e sensori di varia natura, e il “Laboratorio PID – Tecnologie 4.0”, istituito grazie alla collaborazione con la Camera di Commercio della Romagna, provvisto di Stampante 3D, scanner 3D, Visori VR oltre che di svariate postazioni PC. Al piano superiore altri spazi di coworking a disposizione di start up e PMI innovative: 9 postazioni distribuite in 4 uffici su una superficie di circa 130 mq.

L’acquisizione dell’immobile di Via Martiri della Libertà da parte del Comune è stata pensata sin da subito in un’ottica di potenziamento dell’offerta fornita ormai da anni da Cesenalab e al fine di dare vantaggio ai team di giovani che intendono sviluppare progetti nel campo dell’innovation technology (IT) e dell’innovation reasearch nel settore ambientale, nonché di Ser.In.Ar, ente cui il Comune ha affidato la conduzione dell’incubatore.