Cesena, postazione esterna per la Biblioteca Malatestiana

35

Da giovedì a sabato sarà possibile restituire i documenti presi in prestito

CESENA – Da giovedì 7 maggio a sabato 9 maggio, sarà possibile la restituzione dei libri e dei documenti (dvd compresi) presi in prestito recandosi all’ingresso della Biblioteca Malatestiana, dalle 9 alle 13, dove sarà allestita una postazione per l’attività di ritiro. Inoltre, tutti i prestiti effettuati prima della chiusura sono stati prorogati in automatico fino al 17 maggio con la possibilità di restituire i documenti anche nei giorni successivi.

Nel corso di questa settimana la Biblioteca si è attivata per una rapida e prossima apertura del servizio di prestito, limitatamente ai documenti prenotati da catalogo o al telefono e già disponibili in sede. Il servizio di prestito consisterà nella consegna dei soli documenti prenotati. L’accesso del pubblico sarà obbligatoriamente in modalità contingentata e solo al banco del prestito, senza accesso agli scaffali. Inoltre, come previsto dall’ordinanza regionale del 30 aprile, sarà obbligatorio l’uso delle mascherine nei locali aperti al pubblico. In parallelo è stato ampliato il servizio Chiedilo al bibliotecario con possibilità di reference, informazioni bibliografiche e prenotazioni anche tramite telefono e Whatsapp (3661430062) dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18, il sabato dalle 10 alle 13.

Sono inoltre attivi online: l’iscrizione ai servizi della Biblioteca Malatestiana e della Rete Bibliotecaria di Romagna per tutti i residenti; il servizio Chiedilo al bibliotecario per tutte le consulenze relative ai servizi online di prestito e-book, audiolibri e servizi del portale Scoprirete chiamando il numero 3661430062 o scrivendo alla mail prestito@comune.cesena.fc.it (dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13); il servizio di digitalizzazione documenti; il servizio prenotazione documenti (disponibili e in prestito) attraverso il portale di Scoprirete. Per tutte le informazioni e per i servizi non ancora attivi consultare la pagina Facebook della Biblioteca Malatestiana e il sito di Cesenacultura.