Cerimonia di commemorazione del senatore Giacomo Ferrari, a 47 anni dalla scomparsa

8
Spadi

PARMA – Al cimitero Monumentale della Villetta, la commemorazione del senatore Giacomo Ferrari (1887 – 1974), grande amministratore e comandante, Sindaco e uomo politico protagonista del periodo della ricostruzione, a 47 anni dalla scomparsa, ha visto la presenza delle autorità militari e civili della città, con rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, dell’Azienda Ospedaliero Universitaria. Dopo il corteo, insieme ai famigliari nei pressi della cappella di famiglia è stato deposto un omaggio floreale e si sono tenute le commemorazioni ufficiali.

Il vicesindaco, Marco Bosi ha ricordato come siano sempre attuali i valori perseguiti da Giacomo Ferrari e sempre meno le persone che hanno vissuto le vicende del periodo che di cui è stato protagonista. Sono molto orgoglioso nel rinnovare l’impegno dell’Amministrazione Comunale nel tenere vivo ciò che è stato. Non si tratta di un esercizio di stile, ma di un impegno culturale, di educazione della cittadinanza alla sua storia, ai suoi valori. “

Il Presidente della Provincia di Parma Diego Rossi ha sottolineato come “Giacomo Ferrari per il suo territorio è un faro, viviamo in un mondo complicato dove viviamo valori di democrazia non scontati, frutto della lotta e dell’impegno di uomini come il Senatore Ferrari”.

Il Presidente della Sezione Cittadina Anpi Aldo Montermini ha ricordato come la figura di Giacomo Ferrari “possa indicare ancora oggi, momento in cui viviamo in uno stretto sentiero minacciato da pregiudizi e odi pericolosi, una strada larga nell’unità democratica e antifascista”.

L’ex vicesindaco Gianni Cugini, storico e membro del Consiglio dell’ISREC di Parma, a conclusione delle orazioni ha proposto pubblicamente  di realizzare un busto celebrativo per il “più importante Sindaco di Parma” da inaugurare in Comune il 25 aprile 2022, anniversario della marcia su Roma e delle Barricate di Parma.