Cattolica, superamento del divario digitale: distribuiti PC e “saponette” WiFi ai giovani studenti

18

Sono 40 i computer acquistati per gli scolari cattolichini

CATTOLICA (RN)Momento di festa lunedì pomeriggio all’interno dell’Aula Consiliare di Palazzo Mancini per quaranta studenti cattolichini, dai piccoli delle primarie ai quasi maggiorenni. Il Sindaco Mariano Gennari, insieme all’Assessore alla Scuola Maria Luisa Stoppioni ed al Dirigente Pier Giorgio De Iuliis, ha incontrato gli scolari per consegnargli personalmente i notebook acquistati dall’Amministrazione per il contrasto al cosiddetto “divario digitale”. È stato possibile reperire i PC grazie ai fondi del progetto regionale il cui fine era proprio quello di garantire pari accesso alle opportunità educative e formative.

“Accolti nell’Aula del Consiglio Comunale con i propri genitori, dagli occhi dei bambini – spiega il Sindaco Gennari – traspariva un misto di curiosità ed trepidante attesa nel ricevere uno strumento prezioso per il loro futuro. Attimi importanti, veri. Scorgere la sincera felicità dei più piccoli mi ha riempito il cuore. Un momento di riservata commozione che ho vissuto in prima persona da Sindaco ma, ancor prima, intimamente come cittadino e genitore appartenente a questa comunità”.

Nel dettaglio, sono stati 40 i notebook consegnati agli studenti di Cattolica e 2 le saponette per il collegamento internet. Gli uffici di Palazzo Mancini hanno specificato, inoltre, che i fondi pervenuti dalla Regione sono stati integrati da fondi comunale allo scopo di soddisfare la totalità delle richieste pervenute tramite l’avviso rispondendo in tal modo al 100% dei bisogni espressi.

Soddisfazione è stata espressa dall’Assessora alla scuola Maria Luisa Stoppioni: “Il divario digitale – cioè la distanza tra chi ha accesso alle tecnologie dell’informazione (pc, tablet, connessione internet) e chi invece ne è privo – rappresenta un elemento di grande ingiustizia sociale, resa ancora più evidente durante il lockdown quando molte famiglie del territorio hanno avuto difficoltà nel garantire la continuità didattica a distanza dei figli in età scolare”.

Nella totalità del progetto i Comuni del Distretto di Riccione (Cattolica, Coriano, Gemmano, Misano Adriatico, Mondaino, Montefiore Conca, Montegridolfo, Montescudo-Montecolombo, Morciano di Romagna, Riccione, Saludecio, San Clemente, San Giovanni in Marignano) hanno potuto contare su un finanziamento di 118 mila euro, comprensivi di una donazione da parte dell’editore Zanichelli, assegnato dalla Regione E-Romagna per l’acquisto degli strumenti tecnologici in favore delle famiglie residenti. “Il Comune di Cattolica, capofila del progetto, attraverso il settore della pubblica istruzione ha gestito in tempi molto brevi l’acquisizione diretta dei supporti tecnologici ed oggi siamo felici di vedere il sorriso di questi ragazzi mentre ricevono il loro computer che li aiuterà nello studio e nella loro crescita”, ha concluso la Stoppioni.