Cattolica, scuola: “Pronti al rientro in classe”

18

Infissi sostituiti per un migliore ricambio d’aria, nuova illuminazione, riadattamento degli spazi

CATTOLICA (RN) – Pronti al rientro in classe. Ad attendere gli studenti cattolichini qualche positiva novità anche in chiave di una maggiore sicurezza e contrasto al Covid19. Si sono conclusi nei giorni scorsi, infatti, alcuni interventi di adeguamento degli spazi didattici presso la scuola primaria Carpignola, i lavori di sostituzione degli infissi presso la scuola secondaria di I° grado “Emilio Filippini” e l’adeguamento funzionale degli impianti elettrici in più plessi scolastici (Filippini, Carpignola e Ventena).

Gli interventi rappresentano un ulteriore miglioramento degli standard di sicurezza e vivibilità dei locali scolastici. Si sono svolti con l’utilizzo di somme FERS (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) pari a 70mila euro per le quali l’Amministrazione si era candidata lo scorso giugno. Nello specifico, i lavori in questione si sono concretizzati, recependo le indicazioni delle insegnanti, nel riadattamento di spazi funzionali alla didattica della scuola primaria Carpignola; la sostituzione di infissi presso la scuola media “Filippini”, al fine di migliorare ulteriormente il naturale ricambio d’aria degli ambienti; l’adeguamento funzionale degli spazi didattici comprendenti l’installazione di lampade di emergenza ed illuminazione aule (a seguito della diversa destinazione degli spazi a disposizione della didattica) nei plessi scolastici Filippini, Carpignola e Ventena.

E l’impegno per l’edilizia scolastica prosegue. È arrivata nei giorni scorsi l’ufficialità sull’aggiudicazione da parte del Comune di Cattolica di somme per circa 90mila per la progettazione definitiva ed esecutiva di lavori di efficientamento energetico ed adeguamento sismico del plesso scolastico della Carpignola. La notizia di questo finanziamento ottenuto da Palazzo Mancini arriva dal Ministero dell’Interno. Si tratta di risorse reperite tramite un bando al quale Cattolica si era candidata successivamente alle verifiche di vulnerabilità effettuate a fine 2018. Il contributo assegnato, tra l’altro, coprirà la totalità delle somme richieste.

“Questa Amministrazione – commenta il Primo Cittadino, Mariano Gennari – ha una sensibilità ed attenzione massima verso l’edilizia scolastica. La priorità della nostra azione è quella di dare ai ragazzi la possibilità di formarsi in luoghi sicuri, accessibili, pienamente soddisfacenti per le esigenze didattiche ed efficienti dal punto di vista strutturale ed energetico. Per tale ragione accogliamo con grande soddisfazione questo ulteriore stanziamento di fondi che ci consentirà di adeguare e migliorare i nostri edifici. Ci tengo a ringraziare gli uffici comunali che stanno operando bene ed, anche in questo caso, si sono occupati di produrre tutta la documentazione necessaria al reperimento di queste ulteriori somme”.