Cattolica, l’Atletica 75 è “Stella di bronzo” del Coni

9
Ercolessi – Vaccarini

La società sportiva presente ininterrottamente sul territorio da 47 anni conta oltre 630 soci iscritti

CATTOLICA (RN) – La storica società “Atletica 75” di Cattolica è stata recentemente insignita, durante una cerimonia a Bologna, della prestigiosa “Stella di bronzo” al merito sportivo assegnata dal Coni a livello nazionale. Per festeggiare questo riconoscimento, nei giorni scorsi, il presidente del sodalizio sportivo, Luca Ercolessi, è stato ricevuto a Palazzo Mancini dall’Assessore Federico Vaccarini. Un titolo che quest’anno ha visto protagoniste appena sei società in Regione, su un totale di oltre 4750 società in Emilia-Romagna iscritte al Coni (nelle varie discipline sportive), e dunque un riconoscimento davvero importante per la realtà cattolichina e tutti i suoi associati, ma che coinvolge l’intera città di Cattolica ed il suo territorio.

“Un titolo che ci fa enorme piacere – sottolinea Ercolessi – anche perché sappiamo che questo titolo di merito va alle società che danno lustro allo sport italiano e che hanno raggiunto ottimi risultati sia a livello di sport giovanile ed anche in ambito di storia sociale e traguardi raggiunti anche come società in tutta la nostra storia, insomma con un curriculum complessivo di altissimo livello. E’ un titolo che viene attribuito ogni 4 anni e dunque ha un valore enorme. Anche perché è stato assegnato a livello nazionale. Si pensi che noi siamo nati nel 1975 e dunque siamo presenti sul territorio da 47 anni ed abbiamo raggiunto oramai oltre 630 soci iscritti”.

“Mi ha fatto molto piacere incontrare il presidente Ercolessi in rappresentanza dell’Atletica 75 – spiega l’Assessore allo Sport Federico Vaccarini – perché questo riconoscimento deve essere un orgoglio per tutta la comunità, oltre che il giusto premio per la loro passione, il loro impegno ed i sacrifici. Il Coni ha, in un certo senso, certificato l’eccellenza che questa società rappresenta. Sono tanti i nostri concittadini che si avvicinano alla pratica sportiva grazie a società come l’Atletica ’75, non mi stancherò mai di sottolineare il valore sociale dello sport, ma anche pedagogico e socio-culturale, che viene coltivato attraverso queste realtà associative. Lo sport è educazione, si impara a stare insieme, a vincere, a perdere, ma sempre all’insegna della correttezza. L’augurio per l’Atletica 75 è di proseguire nel solco della strada intrapresa e di puntare a raggiungere risultati sempre più importanti”.