Cattolica, ecobonus e sismabonus per il patrimonio di edilizia residenziale pubblica

6

Intervento da oltre 5,7 milioni di euro. Più di 90 appartamenti comunali, gestiti da Acer, saranno oggetto entro l’anno prossimo di lavori di miglioramento sismico ed efficientamento energetico

comune-di-cattolica-stemmaCATTOLICA (RN) – La collaborazione tra Amministrazione Comunale di Cattolica ed Acer di Rimini ha consentito di perfezionare i presupposti per attuare un importante intervento edilizio finalizzato ad usufruire della cosiddetta “normativa 110%” per il miglioramento sismico ed efficientamento energetico del patrimonio di edilizia residenziale pubblica. Si tratta di oltre 90 appartamenti che vedranno significativamente migliorata la propria classe energetica con indubbi benefici, oltre che economici, anche di carattere ambientale e di sicurezza.

A fronte di un costo per le casse comunale pari a soli 100mila euro, si riusciranno a mettere in campo lavori per oltre 5,7 milioni di euro diretti ad una rigenerazione funzionale e prestazionale delle abitazioni affidate a numerose famiglie cattolichine. In particolare, nel concreto, saranno posti in essere lavori quali le sostituzioni di caldaie, la ì realizzazione di cappotti termici e l’autoproduzione di energia elettrica sfruttando il solare. Questo si renderà possibile grazie ad un intervento in project financing proposto dalla società SGR di Rimini all’agenzia Acer che ne curerà i passaggi tecnici-amministrativi, inclusa la gara per l’affidamento della concessione prevista nei prossimi mesi con la supervisione degli uffici comunali.

“L’operazione risulta particolarmente complessa dal punto di vista giuridico – spiega il Dirigente ai Progetti speciali, Baldino Gaddi – ed in questo senso l’esperienza di Acer Rimini, condotta in stretta collaborazione con il Comune di Cattolica, rappresenta un riferimento nazionale in quanto per la prima volta sono stati risolti alcuni criticità normative sulla prima applicazione delle incentivazioni previste. L’effetto concreto degli interventi, oltre ad una importante valorizzazione del patrimonio pubblico del Comune, sarà una significativa riduzione dei costi delle utenze, in particolare energetiche, da parte dei fruitori delle abitazioni su cui si interverrà”. Per garantire la buona riuscita dell’intervento si è prorogato il contratto di servizio con Acer sino al 2026. L’estensione del servizio, non solo è stata riconosciuta in termini funzionali al project financing, ma è un congruo riconoscimento per la proficua collaborazione tra Comune di Cattolica ed Acer nella manutenzione e gestione degli edifici sociali così come è stata garantita negli ultimi anni.

“Con questi interventi riusciremo a venire incontro alle esigenze delle numerose famiglie, non facoltose, che occupano i nostri appartamenti riducendone le spese e donando loro un miglior confort abitativo. Questo risultato si è reso possibile grazie al diretto interessamento dei Senatori Agostino Santillo e Marco Croatti che si sono fatti interlocutori e facilitatori per una corretta interpretazione della normativa ed una concreta applicazione della medesima agli Acer di tutta l’Emilia-Romagna. Questo provvedimento, fortemente voluto dal M5S, sta cominciando a mostrare i suoi migliori e concreti effetti”.