“Cambiamento e Adattamento – ConCorsoin20” (FOTO)

11

Percorso fotografico incentrato sui mutamenti climatici prenderà vita al Museo dell’Ecologia di Cesena

CESENA – Il cambiamento climatico, assieme alla perdita di biodiversità, è una delle sfide più grandi che il nostro pianeta è chiamato ad affrontare. L’aumento delle temperature globali sta infatti compromettendo il clima e tali effetti, se non contrastati con azioni mirate, sono destinati ad aggravarsi. Da anni il Comune di Cesena ha avviato politiche ecosostenibili a tutela dell’ambiente e del territorio che chiamano a raccolta tutta la comunità impegnata nella costruzione di una cultura green che interessa, tra le altre cose, gli spostamenti, la valorizzazione del fiume Savio e la tutela delle aree verdi cittadine, l’efficientamento energetico all’interno di edifici pubblici e privati. Proprio sui fenomeni che coinvolgono l’ambiente e sul loro rapporto con l’uomo si concentra il progetto di ricerca fotografica “Cambiamento e Adattamento – ConCorsoin20” dell’Associazione “artéco Aps”, che si concretizzerà in una mostra fotografica pubblica delle opere di ricerca artistica realizzate da 13 autori e che presto sarà esposta al Museo dell’Ecologia. Al momento, nel pieno rispetto del Dpcm 3 novembre 2020, la programmazione è stata sospesa

“Cambiamento | Adattamento – commenta l’Assessora alla Sostenibilità ambientale Francesca Lucchi – pone l’accento su una delle questioni più urgenti e su cui tutti dobbiamo soffermarci responsabilmente: la necessità di un mutamento sostanziale dei principi che contraddistinguono la nostra società. Questo percorso fotografico ben si sposa con il progetto ‘Crisi climatica e resilienza urbana promosso dal CTR Educazione alla sostenibilità di ARPAE Emilia-Romagna, nell’ambito del Programma regionale triennale di educazione alla sostenibilità. I tredici autori partecipanti hanno dato forma a una vera e propria indagine fotografica personale diventando testimoni dello stato di tutela del territorio, della conservazione del patrimonio paesaggistico, ambientale e culturale. Dall’ambiente marino al paesaggio montuoso per approdare alle terre del Salento, questo progetto ci restituisce un quadro completo del nostro territorio sempre di più indebolito dai cambiamenti spesso dovuti all’azione dell’uomo. Annualmente, con lo scopo di sensibilizzare i nostri giovani alla difesa dell’ambiente, organizziamo iniziative e progetti che hanno l’obiettivo di migliorare la qualità della vita, la salute e il benessere dei cittadini con particolare riguardo ai diritti dei più piccoli. Il nostro territorio per non ammalarsi ulteriormente ha bisogno di noi e di concrete azioni di educazione alla sostenibilità”.

Il percorso di ricerca sul Cambiamento | Adattamento è partito a gennaio, quando le derive pandemiche erano ancora in divenire. Nato come un’esigenza interiore, il progetto di ricerca è diventato corale grazie al percorso di condivisone e di scambio (ConCorso) sostenuto dagli autori. Rimasti sempre in contatto fra di loro, a distanza durante il periodo di lockdown, e, successivamente in modo presenziale nello Spazio Rad’Art di San Romano. Le opere che compongono il percorso espositivo ospitato negli spazi del Museo dell’Ecologia sono dei fotografi Giovanni Benaglia, Antonella Bracci, Manuela Campana, Michela Mariani, Damiano Montalti, Chiara Pavolucci, Giada Pazzaglia, Alessandro Ricchi, Aldo Romano, Vincenzo Stivala, Monia Strada, Mirella Tozzi e Claudio Turci.

Foto 1: Alessandro Ricchi – Pesce Fuordacqua

Foto 2: Giada Pazzaglia – Referti