Buoni spesa e alimentari: richieste on line da giovedì 10 dicembre

39

PARMA – Via libera dell’Amministrazione Comunale alla delibera che individua le linee operative  per l’attivazione di interventi di sostegno, tramite lo strumento dei Buoni spesa, a favore delle famiglie del territorio che stanno vivendo una situazione di contingente difficoltà economica a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID -19.

I cittadini residenti potranno fare domanda on line a far tempo da giovedì 10 dicembre 2020, dalle ore 14.00 fino alle ore 12 di mercoledì 16 dicembre 2020.

I cittadini non residenti e domiciliati a Parma per motivate ragioni familiari, di salute, o lavoro impossibilitati a rientrare nella propria residenza e in condizioni di criticità economica, potranno far richiesta di pacco alimentare dal 17 dicembre fino al 22 dicembre, telefonando alle sedi dei  4 Poli territoriali oppure al numero di protezione sociale 0521-218970

Le risorse disponibili, assegnate dal Governo al Comune di Parma, ammontano a 1.037.000 euro. Di questi 100.000 euro saranno destinati ad acquisto generi alimentari per il confezionamento di pacchi spesa, mentre 937.000  euro saranno destinati ai buoni spesa.

REQUISITI DI ACCESSO

I destinatari degli interventi sono le famiglie residenti nel Comune di Parma più esposte agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19 che ha avuto pesanti ricadute sui bilanci familiari.

Sono ammessi alla misura i nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Cittadini residenti nel Comune di Parma, e per gli stranieri, oltre alla residenza il possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità;
  2. Patrimonio mobiliare del nucleo anagrafico riferito all’anno 2020 non superiore a euro 3.000;
  3. Isee corrente inferiore a € 7.500,00 o in assenza di Isee corrente, reddito complessivo netto del nucleo anagrafico riferito all’anno 2020 inferiore ai seguenti valori:· € 12.600 per due componenti· € 19.800 per 4 componenti
  4. · € 23.400 per 5 o più componenti
  5. · € 16.200 per 3 componenti
  6. · € 9.000 euro per un componente

I buoni verranno rilasciati tramite App o cartacei a seconda che il cittadino sia in possesso o meno di uno smartphone o tablet. A tal fine è importante che i nuclei in possesso di smartphone che presenteranno domanda indichino correttamente il numero dello smartphone al fine di non creare disguidi nell’invio degli SMS che riporteranno le indicazioni per l’utilizzo dei buoni.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

I cittadini possono fare domanda attraverso invio online osservando le istruzioni illustrate sulla pagina informativa “Erogazione Buoni Spesa e Alimentari” del sito Servizi On Line del Comune di Parma, al seguente link:

https://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/home-servizi-online.aspx

Pertanto, i cittadini, con i requisiti di cui sopra, possono compilare la domanda on line collegandosi al link sopra riportato, e per eventuali informazioni o chiarimenti possono contattare il numero di protezione sociale:

0521-218970

Inoltre, esclusivamente nel caso che non sia possibile procedere online, è possibile contattare un operatore telefonando (senza recarsi agli sportelli) ai 4 poli territoriali, dalle 8:30 alle 13:30 dal lunedì al venerdì, in base alla residenza:

Polo San Leonardo ( Centro, San Leonardo, C. san Martino) Via Verona 36/a   0521/ 218589 

Polo Lubiana (Lubiana, San Lazzaro, Cittadella), Piazza della Pace 1   0521/ 218108 

Polo Pablo (Pablo, Golese, San Pancrazio, Oltretorrente), Via Bocchi 1 (angolo via Savani) 0521/ 218300 

Polo Montanara (Montanara, Vigatto, Molinetto), Via Carmignani 9/a       0521/ 218358 

Per i cittadini stranieri  Servizio Informastranieri,  via Cecchi 3    - 0521/031060                                     

Per i cittadini in carico ai servizi sanitari del SER.DP o CSM  è possibile fare riferimento all’Assistente Sociale Responsabile del Caso dei relativi servizi.  

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO E PRIORITA’

Il contributo sotto forma di buono spesa è commisurato al numero dei componenti del nucleo, riservando comunque particolare attenzione ai nuclei monoreddito che per assenza di reti di prossimità potrebbero trovarsi in condizione di maggiore difficoltà e secondo lo schema di seguito indicato

Nucleo Contributo una tantum
1 persona € 200
2 persone € 260
3 persone € 360
4 persone € 400
5 o + persone € 500

 

L’assegnazione avverrà previa istruttoria da svolgersi a cura della SO contributi economici e controllo istruttorio del Settore sociale del Comune di Parma e la domanda consisterà in un’autodichiarazione del cittadino richiedente circa la composizione e condizione economica del nucleo familiare con l’indicazione anche di altre eventuali forme di sostegno al reddito percepite dal nucleo famigliare nell’anno 2020.

Al completamento dell’istruttoria le domande ammesse saranno ordinate definendo in prima battuta l’insieme dei richiedenti che non hanno percepito alcun contributo o sostegno pubblico al reddito ( es. RDC, Naspi, indennità mobilità, cassa integrazione guadagni, Reddito di emergenza o altre forme di sostegno previste a livello locale o Regionale). All’interno di questo insieme le singole domande saranno collocate in ordine cronologico di presentazione. Si procederà quindi a riconoscere i buoni spesa ai richiedenti inseriti in questo primo insieme seguendo l’ordine cronologico.

Esaurito il riconoscimento dei buoni spesa per questo primo insieme di domande accolte e qualora risultino ancora risorse disponibili, si definirà il secondo insieme di richiedenti (ossia coloro che hanno ricevuto nel 2020 contributi o sostegni al reddito). All’interno di questo insieme avranno priorità i richiedenti che risultano in carico nell’anno 2020 al servizio sociale, ordinati secondo la cronologia di presentazione della domanda.

Se a seguito del riconoscimento dei buoni spesa al secondo insieme di richiedenti dovessero residuare ulteriori risorse, si procederà con le domande restanti seguendo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Le domande approvate verranno trasmesse a fine istruttoria al soggetto gestore dei buoni spesa che provvede ad accreditare i buoni spesa tramite App o stampando i buoni cartacei nel caso in cui non si possieda uno smartphone.

I buoni alimentari saranno concessi fino ad esaurimento delle risorse disponibili.