Buoni pasto meno cari per 2.400 famiglie riminesi con figli nei servizi per l’infanzia comunali e statali, e per le scuole primarie, per l’anno 2021

0
palazzo del municipio RiminiRIMINI – Saranno circa 2.400 le famiglie riminesi potenzialmente interessate dalla riduzione del costo del buono pasto nei servizi per l’infanzia comunali  (0-6 anni) e statali e nelle scuole primarie, per l’anno 2021.
Le linee di indirizzo per l’applicazione dell’abbattimento delle tariffe è stato approvato ieri dalla Giunta del Comune di Rimini. l’abbattimento delle tariffe per la mensa dei servizi 0-6 comunali, delle scuole d’infanzia e delle scuole primarie statali per un investimento complessivo di 70 mila euro, secondo le seguenti modalità di impiego:
– l’abbattimento verrà concesso agli utenti dei predetti servizi residenti nel Comune di Rimini che sono titolari di retta agevolata ed hanno un valore dell’attestazione ISEE inferiore ad € 35.000,00;
– Di quantificare l’abbattimento in un’entità minima di € 6,00 per chi consuma un solo pasto alla settimana ed in un’entità massima di 30,00 € per coloro che utilizzano la mensa tutta la settimana

“Un ulteriore sostegno – spiega Chiara Bellini, Vice Sindaca del Comune di Rimini con delega alle politiche educative – per le famiglie riminesi che, per scelta o necessità, si servono delle mense scolastiche per i propri figli piccoli. Una scelta in continuità con altre, già avviate dall’Amministrazione comunale di Rimini, che vanno nella direzione di una scuola per l’infanzia più accessibile per tutti. Il tutto puntando sulla qualità e il biologico, aspetti che vengono espressamente indicati nei nostri appalti. Proprio sul tema della qualità, appena le precauzioni dovute alla pandemia sanitaria lo permetteranno, torneremo a coinvolgere le famiglie nella valutazione dei prodotti offerti nelle nostre mense, andando a testare di persona la qualità, in un’ottica di ascolto e partecipazione che vorrei caratterizzasse sempre più anche questi aspetti della vita scolastica”.