BologninAlive – Programma 11-17 luglio

15
Caravan de Ville Ex Reggiane

I concerti di Erica Mou, Afrodelic, Caravan De Ville e tanto altro. Al Parco di Villa Angeletti fino al 31 luglio la rassegna di musica, incontri, street food organizzata da Estragon nell’ambito di Bologna Estate

BOLOGNA – Settimana numero 7 per BologninAlive 2021, la rassegna di casa al Parco di Villa Angeletti organizzata da Estragon Club in collaborazione con il Quartiere Navile, e inserita nella programmazione di Bologna Estate.

Negli spazi della rassegna i visitatori troveranno anche il bar, l’enoteca di Estragon e una proposta per cenare o spizzicare con la pizza gourmet di Porta Pazienza e le prelibatezze bolognesi e regionali di Ora Come Allora.

L’ingresso a BologninAlive è sempre gratuito.

Per informazioni: https://www.facebook.com/bologninalive

BologninAlive proseguirà fino al 31 luglio.

IL PROGRAMMA DALL’11 AL 16 LUGLIO

Domenica 11 luglio

ITALIA vs INGHILTERRA

FINALE EUROPEI DI CALCIO SU SCHERMO GIGANTE

È arrivato il grande giorno: l’Italia torna a giocare la finale agli Europei di calcio dopo quella vinta nel 1968 contro la Jugoslavia e quelle recenti del 2000 e del 2012 perse con la Francia e la Spagna. Questa volta sulla nostra strada c’è l’Inghilterra, che avrà il vantaggio di giocare in casa. Tutti pronti, dunque, a tifare per la squadra di Mancini davanti al maxischermo di BologninAlive!

Al Parco di Villa Angeletti il pubblico troverà come sempre anche freschi cocktails, birre, pizze, crescentine.

Apertura bar ore 17.00

Apertura pizzeria e osteria ore 19.00

Partita ore 21.00.

Non si accettano prenotazioni tavoli per le partite di calcio.

Lunedì 12 luglio

YOGA NEL PARCO

Dalle ore 17 alle ore 18 lezione di Yoga con Emanuela Tamburri di “Qui e Ora – Parinama Yoga”.

Si raccomanda di indossare abbigliamento comodo/sportivo e di portare con sé un tappetino.

La partecipazione è a offerta libera.

Martedì 13 luglio

Programma da definire

Mercoledì 14 luglio

ERICA MOU live

Erica Mou è una cantautrice pugliese, classe 1990. Nel 2012 con Nella vasca da bagno del tempo arriva seconda al Festival di Sanremo, nella categoria giovani, vincendo il Premio della Critica Mia Martini. Nel 2014 è candidata ai David di Donatello per la migliore canzone originale: Dove Cadono i Fulmini è stata infatti scelta da Rocco Papaleo per la colonna sonora del suo film Una Piccola Impresa Meridionale. “Nel mare c’è la sete” è il suo primo romanzo, edito da Fandango, uscito nella primavera 2020, vincitore del Premio Lettori al Festival Lugnano e già alla seconda ristampa. Nel 2021 Erica Mou compone le musiche originali e debutta in teatro in Un’ultima cosa, uno spettacolo di e con Concita De Gregorio. In questa produzione, presentata a Giugno 2021 in anteprima al Campania Teatro Festival e che sarà in tour il prossimo autunno, vediamo la cantautrice sul palco in una veste poetica nuova. Nuova è anche la pubblicazione di C’est la Mou – Punti di fuga, un podcast in nove puntate prodotto da Emons Record, in cui Erica scrive e racconta storie inaspettate di donne diverse, accumunate dal viaggio. Attualmente Erica vive a Tolosa e sta lavorando al suo sesto album in studio.

Apertura ore 18.00

Concerto ore 21.30

Giovedì 15 luglio

PREMIAZIONE CONCORSO LETTERARIO NAVILE  

Ore 18,30: 17° Premio Letterario Navile città di Bologna – con la collaborazione di Hippo Group.

Premiazione dei partecipanti selezionati dalla Giuria della Sez. Narrativa e Poesia e dialogo fra autori e giurati

Il 17° Premio Letterario Navile Città di Bologna, promosso dal Quartiere Navile in collaborazione con Istituzione Biblioteche Bologna, dall’11^ edizione è dedicato a Marino Capacci, che nel 1988 con la collaborazione di Guido Leotta, editore di Mobydick, iniziò a pubblicare gli autori del Premio Navile ed a promuoverli nella sua libreria.

Vincitori del 17° Premio Letterario Navile

  • Sezione narrativa: Matteo Pioppi con “Geografie“

segnalati: Nader Ghazvinizadeh con “Addio Vint”, Diego D’Agata con “Diario di un operatore di merda”,  Edoardo Maresca con “La bella gioventù”

  • Sezione poesia: Giovanni Bollini con “D’aria e d’acqua“

segnalati: Maria ChiaraTortora con “Sul fiume lento degli anni azzurri”

Giuria: Marcello Fini, Alessandra Serena Cappelletti e Riccardo Frolloni

Novità di questa 17^ edizione, la collaborazione dell’Ippodromo Arcoveggio di Bologna che ha introdotto la possibilità di presentare e far riferimento al tema dell’ippica, all’ “ippodromo & dintorni” e allo stretto rapporto che unisce da secoli l’uomo al cavallo. Per questa particolare menzione, prevista all’interno della sezione Narrativa, saranno premiati i due racconti “Scommesse” di Elena Emilia Verna e “Ippodromo covo partigiano” di Giovanni Pasquale Marcacci.

Volgendo lo sguardo a ritroso, fra i partecipanti al Premio Navile si ricordano personaggi come Carlo Lucarelli famosissimo e popolare autore, vincitore della terza edizione del Premio Navile nella sezione narrativa per ragazzi, e successivamente nella ottava e nona edizione del concorso componente della giuria. Così come tantissimi altri partecipanti premiati e menzionati provenienti da tutta Italia, dilettanti, scrittori già affermati o esordienti, uomini e donne, giovani e meno giovani, appartenenti alle più svariate professioni e mestieri.

Un evento imperdibile, dunque, da seguire con interesse e curiosità.

Venerdì 16 luglio

AFRODELIC live

Afrodelic è il progetto solista del chitarrista e produttore Victor Diawara, che sta aggiungendo gli ultimi ritocchi all’album di debutto “Dusunkun Hakili” (The memory of the heart), in uscita nell’estate 2021. La raccolta di canzoni è un tributo al padre, rispettato scrittore e poeta maliano Gaoussou Diawara, scomparso nel 2018. La maggior parte delle canzoni sono state registrate a Bamako con musicisti/cantanti locali. Victor in seguito ha aggiunto suoni e ritmi elettronici nel suo studio.

Nato in Lituania, cresciuto in Mali, Victor ha vissuto in Germania e Irlanda prima di tornare definitivamente in Lituania, paese natale della madre, nel 1997. Qui ha formato gli Skamp, ​​una band che è diventata molto popolare in Lituania alla fine degli anni 2000 (ha pubblicato 8 album, vinto numerosi premi ed è stata nominata due volte agli MTV European Music Awards). Il progetto Afrodelic nasce nel 2018: un intrigante mix di musica africana e ritmi elettronici.

Apertura porte ore 18.00

Concerto ore 21.30

Sabato 17 luglio

CARAVANE DE VILLE live

Vent’anni dopo gli esordi, ritornano i Caravane de ville! La band nasce nel 2000 dall’incontro tra Sara Piolanti (cantantessa forlivese di matrice blues) e Giovanni Rubbiani (già chitarrista e compositore dei Modena City Ramblers). Nella prima formazione entrano Deborah Walker (violoncello), Erik Montanari (chitarra elettrica), Nicola Bonacini (basso) e Michele Mazzieri (batteria). Il gruppo pubblica nel 2001 il primo album, Metropolis, un viaggio attraverso l’epica delle città che mescola sonorità rock, folk, blues, etno. Al disco seguono circa 80 concerti in giro per l’Italia.

Nel 2004 esce il secondo album, Casbah, in cui vengono accentuate le sonorità etniche anche grazie all’entrata del percussionista Marco Rutelli e alla collaborazione con musicisti maghrebini. Dopo un’altra serie di esibizioni live, nel 2006 il gruppo si scioglie per lasciare spazio a diversi progetti solisti.

Nel 2021, a vent’anni esatti da Metropolis, la band riprende le attività discografiche e live. Il sound è più orientato verso l’indie rock, con influssi blues e acustici. Il primo singolo, Sabrina, una storia d’amore lesbo dal sound garage rock, ha visto la luce sui canali digitali in giugno a cura dell’etichetta Rivertale.

Entro la fine del 2021 è prevista l’uscita del nuovo album.

La formazione

Sara Piolanti – voce

Giovanni Rubbiani – chitarra acustica

Erik Montanari – chitarra elettrica

Nicola Bonacini – basso

Lorenzo Lusvardi – batteria

Daniela Savoldi – violoncello

Apertura ore 18.00

Concerto ore 21.30