Bologna: torna il kit di benvenuto per i nuovi nati

69

Un’iniziativa che piace a oltre il 90% dei bolognesi

BOLOGNA – Torna per il quarto anno “Benvenuti nella casa delle coccole”, il progetto di welfare nato dalla collaborazione virtuosa di enti pubblici e aziende private che permetterà di portare nelle case di tutti i nuovi nati residenti a Bologna (nel 2019 2.967 i nati) – e di molti altri Comuni italiani che hanno deciso di sposare questa iniziativa – un pacco dono con prodotti per la salute e il benessere di tutti i bambini nati nel 2020 e dei loro genitori. Dopo l’interruzione nell’invio delle lettere durante i mesi del lockdown, “Benvenuti nella casa delle coccole” ha ripreso il suo regolare corso con un pacco dono ricco di novità.

L’iniziativa, che non prevede alcun costo per l’amministrazione, nasce dalla collaborazione tra il Comune di Bologna, Energie Sociali Jesurum Lab – agenzia di comunicazione specializzata nella realizzazione di progetti di partnership pubblico-privato – LloydsFarmacia, che garantisce la distribuzione capillare del kit e un pool di aziende private che ogni anno mettono a disposizione delle famiglie una serie di prodotti utili nelle prime settimane di vita dei neonati.

I risultati lusinghieri delle passate edizioni, con una media del 90% di pacchi ritirati, hanno accompagnato l’evoluzione di un progetto che, anno dopo anno, si è avvicinato sempre più ai bisogni concreti dei neogenitori. Uno sviluppo che, nel corso delle varie edizioni, ha portato anche ad accogliere spunti e suggerimenti dei cittadini: ecco che quindi, per l’assemblaggio dei prodotti, si è passati dalla scatola, con cui il pacco esordiva nel 2017, ad un comodo zainetto, non solo più facile da trasportare, ma anche ecologico, in quanto riutilizzabile. Si è inoltre intervenuti su taglie e tipologie di prodotti, in maniera da rispondere al meglio alle esigenze espresse dai neogenitori. E proprio a questi ultimi si è voluto dedicare un’attenzione sempre maggiore anche in questa edizione – caratterizzata da diverse novità – con l’inserimento di più prodotti rivolti al loro benessere personale.

“Il pacco dono è un segno di attenzione che l’Amministrazione comunale vuole rivolgere alle famiglie, nel solco della tradizione che storicamente caratterizza Bologna come città dei bambini e delle bambine – commenta l’assessora alla Scuola ed Educazione Susanna Zaccaria – avere mantenuto questa iniziativa anche quest’anno, in cui a causa dell’emergenza sanitaria tutto è più complesso e non scontato, dà ancora più valore all’operazione e per questo ringrazio tutti i partner che hanno scelto con noi di essere vicini ai nostri piccoli cittadini, fin dal primo momento”.

Riconfermata la dinamica del progetto: a qualche settimana dal parto, le famiglie dei nuovi nati residenti a Bologna riceveranno dall’Ufficio Anagrafe una lettera di benvenuto, accompagnata dalle istruzioni per ritirare gratuitamente il kit in una delle LloydsFarmacie. Il progetto di welfare, ispirato ai Paesi scandinavi, nato a Milano nel 2017 è stato via via adottato da diversi altri Comuni d’Italia come Bologna, Cremona, Prato, Lissone, San Giovanni Valdarno, Sant’Agata Bolognese a cui, quest’anno, si sono aggiunti Solaro, Maslianico e Desio. Una dimostrazione del fatto che la collaborazione tra pubblico e privato consente di innescare un meccanismo virtuoso capace di tradursi in un gesto concreto di attenzione verso i bebè e i loro genitori.

Il progetto porta per un altro anno nelle case di tutti i neogenitori un corredo utile per vivere con serenità e calore i primi mesi insieme.

La composizione del pacco baby è resa possibile grazie al prezioso contributo di AIMI Associazione Italiana Massaggio Infantile, Coop Alleanza 3.0, Cortilia, Fidia Farmaceutici con Connettivina e Iridium Baby, Ganassini con Rilastil, Intesa Sanpaolo SpA, Johnson & Johnson con Aveeno, Kimberly-Clark Srl con il brand Huggies, LloydsFarmacia del Gruppo Admenta Italia, L’Oreal con il brand La Roche Posay, Mellin.

Con Energie Sociali Jesurum Lab continuiamo a scommettere nell’impegno comune di pubblico e privato: insieme, enti locali e aziende private, possono collaborare, coniugando sviluppo economico e tutela della nostra realtà sociale. La realizzazione dei pacchi dono è stata possibile grazie alla sinergia stabilita con alcune Aziende che, sebbene operanti sullo stesso mercato, hanno saputo superare le consuete logiche competitive a vantaggio dei cittadini.

“Voler essere presenti e partecipi di un momento così speciale e delicato per le famiglie, come la nascita di un figlio, è la ragione che, anno dopo anno, spinge LloydsFarmacia a rinnovare il proprio impegno nel progetto “Benvenuti nella Casa delle Coccole”. Una motivazione che per quest’edizione sentiamo essere ancor più forte: oggi più che mai vogliamo essere accanto ai neogenitori e ai loro bambini rivolgendo loro tutta la nostra attenzione”, dichiara Arianna Furia, Direttore Vendite Retail ADMENTA Italia.

Composizione kit “Benvenuti nella casa delle coccole”:

Buono Spesa del valore di 5 euro sulla Linea Crescendo Baby e Kids – Coop Alleanza 3.0
Buono Soci – Coop Alleanza 3.0
Materiale informativo sul massaggio infantile – AIMI
3 sachet 7 ml balsamo idratante corpo bambini – La Roche Posay
Brochure informativa pelle atopica – La Roche Posay
1 sample (con 2 pannolini 2 veli per ogni sample) taglia 3 – Huggies
Crema smagliature 75 ml – Rilastil
1 confezione 2 pezzi Iridium garze oculari – Fidia Farmaceutici
1 flacone Connettivina baby 10 ml – Fidia Farmaceutici
Detergente bagnetto 50 ml – Aveeno
Buono sconto – Aveeno
Buono sconto LloydsFarmacia
Buono per 40 consegne gratuite spesa a domicilio – Cortilia
Buono per il ritiro gratuito di un salvadanaio tecnologico XME dindi e cartolina XME Conto UP! – Intesa Sanpaolo – disponibile nelle prossime settimane
Cartolina informativa XME Salute – Intesa Sanpaolo – disponibile nelle prossime settimane
Biscotti o Crema di riso biologica – Mellin
Cartolina informativa e buono sconto – Mellin

Un’iniziativa a costo zero per l’Amministrazione Comunale grazie al contributo di Partner Privati.