Bagno di Romagna – progetto “Lettori d’assalto… a casa tua” con Gianni Rodari

69

23 aprile Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

BAGNO DI ROMAGNA (FC) – Il Comune di Bagno di Romagna, per festeggiare la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore che si celebra ogni anno in tutto il mondo il 23 aprile, lancia il progetto “Lettori d’assalto… a casa tua!”, che coinvolge non solo i “Lettori d’assalto” (volontari che hanno partecipato alla manifestazione di letture ad alta voce negli anni passati) ma anche tutti i cittadini che lo desiderano, dai bambini agli anziani.

E visto che nel 2020 si festeggiano i 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari, uno di più grandi scrittori per ragazzi, il Comune ha deciso di sceglierlo come autore di riferimento dell’iniziativa. Tutti noi abbiamo in casa, o nella nostra memoria, un racconto, una filastrocca, una favola di Gianni Rodari… è il momento buono per tirarla fuori e condividerla!

Partecipare è molto semplice: si sceglie un brano qualsiasi di Gianni Rodari, si legge ad alta voce il brano scelto (da solo, in coppia, in famiglia…) e si realizza un video della lettura (max 2 minuti), si spedisce il video a info@bagnodiromagnaturismo.it indicando nome, cognome e titolo del brano: i video saranno pubblicati sulla pagina facebook del Comune di Bagno di Romagna dal 13 aprile in avanti.

Se qualcuno non conosce Gianni Rodari o non sa cosa scegliere, può trovare ispirazione sul sito dedicato al centenario: https://100giannirodari.com. E se qualcuno non ama Gianni Rodari ma vuole partecipare lo stesso, può scegliere un altro brano, un racconto, una poesia e inviare comunque la sua esperienza di lettura.

“Con questo progetto vogliamo mantenere viva la voglia di lettura dei nostri cittadini e condividere insieme alcune delle pagine più belle della letteratura per ragazzi. Abbiamo sentito il bisogno – afferma l’assessora Enrica Lazzari – di continuare a mettere in campo strumenti e opportunità per incentivare e promuovere la ‘Cultura della lettura’.

In un’epoca di social e tecnologie, non possiamo permetterci di perdere la passione di aprire e sfogliare un libro, leggere è una libertà che possiamo concederci, leggere ad alta voce lo è a maggior ragione, condividere una passione con gli altri, poter entrare insieme a qualcuno in un libro sono occasioni preziose.”