All’Università di Parma il 23 maggio un lenzuolo bianco per ricordare le vittime della mafia

11

L’Ateneo aderisce all’invito della Fondazione Falcone e della CRUI. Il lenzuolo sarà esposto tutto il giorno sopra il portone dalla Sede Centrale in via Università

PARMA – Domenica 23 maggio, XXIX anniversario della Strage di Capaci, anche l’Università di Parma aderisce all’invito della Fondazione Falcone e della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane – CRUI a esporre un lenzuolo bianco per ricordare tutte le vittime della mafia.

Il lenzuolo sarà esposto fino a tutta la giornata di domenica 23 sopra il portone della Sede centrale dell’Ateneo, in via Università 12.

Anche quest’anno l’emergenza sanitaria costringe a organizzare le commemorazioni delle stragi mafiose del 1992 in una forma diversa dal solito: ecco dunque per il secondo anno il gesto simbolico del lenzuolo bianco.

L’Università di Parma è da sempre impegnata a promuovere la cultura della legalità, in particolare verso i giovani, attraverso diverse iniziative caratterizzate dal coinvolgimento attivo degli studenti. All’Università di Parma è attivo un Osservatorio Permanente Legalità, sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, nato con l’obiettivo di diffondere buone prassi amministrative in tema di prevenzione e contrasto della criminalità organizzata, della corruzione e del riciclaggio, e impegnato nella realizzazione di seminari e incontri formativi, lezioni tematiche, attività di ricerca e di terza missione con una spiccata vocazione innovativa, interdisciplinare ed europea.

L’Osservatorio sarà presente con un breve intervento della sua responsabile scientifica, la docente Monica Cocconi, e di una giovane laureata attiva nelle scuole nella promozione della cultura della legalità, Alessia Pellicciari.