Al WMF 2023 torna il Creators Fest: la più grande iniziativa d’Italia per i Creators e le loro Community

33

La più grande iniziativa d’Italia per i Creators e le loro Community

BOLOGNA -Il WMF- We Make Future, il più grande Festival sull’Innovazione Digitale del Pianeta, parte dal Creators Fest per presentare gli eventi della sua prossima edizione, in programma dal 15 al 17 giugno alla Fiera di Rimini.

L’evento dedicato ai creatori di contenuti digitali, torna dopo il successo dello scorso anno (36.000 presenze, oltre 300 espositori e 100 eventi)  con numerose iniziative e novità,  tra cui il Creators District, gli incontri C2B (Creators to Business) e diversi approfondimenti sulla Creator Economy, sempre più rilevante nel mercato digitale globale.  Torneranno anche i momenti di confronto istituzionale e non, per continuare a discutere la proposta di un Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Digital-Tech, così come torneranno gli ospiti, le interviste ai creators e i talk sul Mainstage.

Negli ultimi anni abbiamo potenziato il dialogo con le istituzioni per provare a dare un contributo costruttivo su temi importanti che riguardano le professioni digitali, in particolare quella dei Content Creators” ha spiegato Cosmano Lombardo, Founder e CEO di Search On Media Group e ideatore del WMF. “Riconoscere a pieno titolo la categoria dei creatori di contenuti digitali è un primo importante tassello per lo sviluppo del mercato di riferimento,  che riguarda da vicino le nuove generazioni. Per il WMF 2023, attraverso il Creators Fest stiamo predisponendo un terreno fertile che sia utile alla nascita di nuove collaborazioni e prospettive per il futuro dell’intero settore”.

Il prossimo giugno il Creators Fest, che nelle passate edizioni ha visto la partecipazione di numerosi opiti tra cui Camihawke, Mattia Stanga, Giorgia Soleri, The Jackal, Casa Surace, gli Autogol, I Sansoni e tanti altri, sarà dunque un’occasione unica di networking tra creators, aziende e player internazionali, oltre ad essere momento di interazione col pubblico (offline e online) e la community del WMF.

Già aperte tutte le call a cui è possibile candidarsi gratuitamente – tra cui quella per il Best Creator Award, quella per raccontare il Mainstage in esclusiva e quella per streammare in diretta nel/all’interno del Creators live.

Non solo opportunità per creators emergenti e appassionati, ma anche per agenzie e aziende di settore che al Creators Fest possono trovare nuove collaborazioni e occasioni di business, attraverso gli Incontri C2B – Creators to Business e le molteplici attività di networking organizzate all’interno del Creators District: il distretto espositivo dedicato a creators e agenzie. Twitcher, Youtuber, Tiktoker e streamer dall’italia e dall’estero potranno così incontrarsi durante la 3 giorni del WMF, Fiera internazionale che lo scorso giugno ha registrato 36.000 presenze da 49 paesi e che per il 2023 torna a essere punto di riferimento internazionale per il mondo dell’innovazione.

L’impegno istituzionale del WMF per il settore del Digital-Tech e i Content Creators

Sin dal 2015 il WMF, insieme alla sua community, si è occupato di professioni digitali partecipando a numerosi tavoli di lavoro al fine di raggiungere il riconoscimento e la tutela istituzionale di queste nuove figure professionali.

In particolare lo scorso 10 giugno 2022 Cosmano Lombardo,  Founder e CEO di Search On Media Group e ideatore del WMF,  ha portato in sede parlamentare il tema della Creators Economy per  individuare una proposta normativa che disciplinasse e tutelasse i creatori di contenuti digitali. Grazie al lavoro fatto di concerto con creators professionisti e rappresentanti istituzionali, a pochi giorni dalla conclusione del WMF2022 è stato presentato e approvato l’emendamento ‘Content Creators’ che, inserito nel DDL Concorrenza, è divenuto così legge.

Tale riconoscimento è il primo passo di un percorso che andrà ad affrontare altri problemi legati al mondo del digitale – primo tra tutti il costo del lavoro, per il riconoscimento da parte delle istituzioni di tutti i professionisti del digital-tech e delle dinamiche in continuo cambiamento del settore. A testimonianza del continuo impegno con le istituzioni il 13 ottobre 2022, Lombardo è intervenuto nella giornata di apertura del 18° Congresso Nazionale UIL – Unione Italiana del Lavoro, portando per la prima volta all’attenzione di un sindacato nazionale i temi del mondo del lavoro digitale, evidenziando le problematiche di circa un milione di lavoratori in Italia e proponendo la definizione di un Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Digital-Tech, di cui potranno beneficiare anche altre figure professionali, sempre coinvolte nella digitalizzazione del Paese, come Social Media Manager, E-commerce specialist, programmatori, Search Marketing Specialist e i nuovi Metaverse Specialist.

We Make Future – Il più grande Festival sull’Innovazione digitale del Pianeta

Il 15, 16 e 17 giugno 2023 torna l’appuntamento con il WMF – We Make Future. L’edizione 2023, in programma presso la Fiera di Rimini, porterà insieme il meglio dell’innovazione digitale e sociale, i principali player nazionali e internazionali, startup e investitori, istituzioni, università ed enti non-profit. Con più di 36.000 presenze da 49 paesi, 300 espositori, oltre 700 speaker e ospiti internazionali, più di 1.300 tra startup e investitori e oltre 77 stage nel 2022, giunto alla sua 11ª edizione il WMF è la Fiera internazionale di riferimento per il mondo dell’innovazione.

L’evento è ideato e prodotto da Search On Media Group

Search On Media Group 

Dal 2004 l’azienda ha l’obiettivo di diffondere la cultura digitale con la gestione e il coordinamento di community, supportando attività di condivisione, e svolgendo consulenza strategica e operativa, con il reparto Search On Consulting, nel settore del Digital Marketing e della Digital Transformation per grandi aziende. Dall’esperienza e dalla professionalità di Search On Media Group nascono successivamente la Business Unit Education, che organizza il WMF e altri eventi formativi, e la piattaforma ibrida.io, che ospita eventi online, ibridi e offline, in modalità personalizzabile e flessibile.