Al Laboratorio Aperto del Carmine ci si confronta su cittadinanza europea e trasformazione digitale

8

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Giovedì 2 dicembre, dalle 15 alle 19, appuntamento al Laboratorio Aperto di Piacenza con #EuTechLabs, percorso sperimentale di approfondimento e confronto sulle sfide future per i diritti e i doveri fondamentali dell’Unione Europea.

Se per tutto il pomeriggio, in tre turni, sarà possibile accedere ai laboratori esperienziali di realtà virtuale presenti nel complesso del Carmine, con contenuti a tema, alle 17.30 avrà inizio il dibattito incentrato su “Cittadinanza digitale e digital divide”, cui parteciperanno il vice sindaco e assessore all’Innovazione Elena Baio, il direttore della rivista “Pensiero Mazziniano” Pietro Caruso, la direttrice di Poliferie Giulia Monteleone e Alberto Quintavalla, docente presso la Erasmus University di Rotterdam e ricercatore al Jean Monnet Centre of Excellence on Digital Governance.

Quella di Piacenza è la tappa conclusiva di quattro giornate svoltesi in diverse città emiliano-romagnole per mettere in luce i valori fondanti della cittadinanza europea, riflettendo sulle sfide socio-economiche poste dalla transizione ecologica e dalle trasformazioni digitali ai principi di solidarietà, uguaglianza di genere e cittadinanza digitale.

Per accedere agli eventi sarà necessario il Green Pass. Il dibattito potrà essere seguito anche in streaming, sui canali YouTube e Facebook dell’Associazione Mazziniana Italiana.

Per prenotare il proprio turno di partecipazione ai laboratori di realtà virtuale, https://www.getcrowd.eu/event/4a2bd631.