A quattro giorni di distanza, la Green Warriors supera di nuovo San Giovanni

10

SASSUOLO (MO) – Quattro giorni dopo la partita dell’andata, la Green Warriors supera nuovamente San Giovanni di Marignano. Il risultato finale è lo stesso della partita di andata – 3-0 per le neroverdi – ma un parziale così netto non rende giustizia a quanto visto effettivamente in campo, con le ospiti che dopo un brutto primo set, crescono in tutti i parziali e giocano alla pari delle padrone di casa.

Con i tre punti conquistati oggi, Dhimitraidhi e compagne salgono a quota 43 e – complici le sconfitte di Cutrofiano e Soverato – si issano al sesto posto in classifica generale.

L’avvio del match ricorda quanto visto nella gara di andata dello scorso mercoledì: la Green Warriors parte forte ed allunga subito 7-2. San Giovanni cerca di ricucire, ma Antropova fa valere i suoi centimetri a muro e ne piazza tre di seguito e Sassuolo vola (16-9). Finisce 25-12, con ben sette muri per i colori neroverdi.

Il secondo set è decisamente più equilibrato e spettacolare: San Giovanni cresce in attacco ma soprattutto in difesa e per le attaccanti neroverdi è più difficile mettere palla a terra. Il set scorre equilibrato, ma Sassuolo è brava a mantenersi avanti (10-6, 18-14). Tutto sembra ormai fatto ma la Omag non ci sta e prima pareggia, poi passa a condurre (19-20). Il finale di set è al cardiopalma, ma di nuovo è Sassuolo a chiudere (25-22).

Il terzo parziale è – di fatto – una fotocopia del precedente: le padrone di casa trovano subito un buon vantaggio (6-3) e sono brave a mantenerlo (17-13). San Giovanni però non ci sta ad abbandonare la corsa troppo presto e si riporta a contatto due volte (18-16, 22-20). La Green Warriors però è lucida e chiude 25-21 con Antropova.

Green Warriors Sassuolo 3

Omag San Giovanni in Marignano 0

Parziali 25-12 25-22 25-21

Cronaca del match

Nessuna novità nelle formazioni di avvio, con entrambi gli allenatori che confermano quanto visto appena quattro giorni fa in Romagna: coach Barbolini manda in campo Spinello in cabina di regia, Antropova opposto, al centro Busolini e Civitico, in posto quattro Salinas e Dhimitriadhi. Il libero è Falcone.

Dall’altra parte della rete, coach Saja schiera berasi al palleggio in diagonale con Fiore, al centro Cosi e Ceron, in posto quattro Peonia e Conceicao. Il libero è Bonvicini.

Primo set

Il primo allungo del match è firmato Sassuolo, che con Salinas trova il 3-1. Il diagonale di Antropova vale poi il +4 neroverde (6-2). Altro attacco in rete in casa Omag e coach Saja richiama subito in panchina le sue (7-2). Non si ferma la Green Warriors: primo tempo di Busolini e 9-3. San Giovanni dimezza lo svantaggio con l’ace di Cosi (9-6), ma le neroverdi allungano ancora con Civitico (12-7). Due muri di Antropova su Conceicao e Sassuolo trova di nuovo il +7 (16-9) e coach Saja ferma di nuovo il gioco. Il finale di set è un assolo neroverde, complici anche gli errori tra le fila ospiti (20-10). Altro muro firmato Antropova e 22-12. Finisce 25-12.

Secondo set

Tenta subito la fuga Sassuolo: mani out di capitan Dhimitriadhi e 5-1. Il muro di Civitico vale il +5 ed il primo time out per la panchina di coach Saja (6-1). Il time out porta i suoi frutti e San Giovanni accorcia 6-4. Il decimo punto in casa sassolese lo firma Antropova (10-6). La Omag ci prova con Fedrigo (11-8) e poi con Conceicao (12-10). Il muro di Busolini sull’attacco di Cosi vale il nuovo +4 neroverde (16-12). L’attacco di secondo della neo entrata vale il 18-14. San Giovanni però non ci sta e accorcia 18-16 con l’ace di capitan Fiore. Il muro di Ceron su Salinas vale il -1 romagnolo e questa volta è coach Barbolini a fermare il gioco: due errori in casa neroverde e San Giovanni passa a condurre (19-20) e di nuovo la panchina neroverde chiama time out. Due errori in attacco per le Zie di coach Saja e ritorna avanti Sassuolo (22-20). Il finale è una volata: il muro tetto di Antropova su Fedrigo vale il 24-22 e la panchina dell’Omag si gioca anche il secondo time out a sua disposizione. La Green Warriors però non si fa impressionare e chiude 25-22 con Antropova.

Terzo set

Il primo tentativo di allungo del set è neroverde (3-1) e coach Saja risponde con il cambio in cabina di regia con Aluigi in campo per Berasi. L’ace di Antropova su Fedrigo vale il 6-3, poi Busolini ferma Fiore per il punto del 9-5. L’attacco di Fiore termina out senza il tocco del muro neroverde e coach Saja richiama le sue in panchina (13-8). Busolini fa buona guardia a rete: rigore su una ricezione romagnola abbondante e 16-9, con coach Saja che ferma di nuovo il gioco. Doppio cambio in casa neroverde, con Ferrari e Pasquino in campo per Spinello ed Antropova. Non demorde San Giovanni e con Ceron accorcia 17-13: altra gioca di Ceron – muro sul primo tempo di Civitico – e la Omag si riporta a -2 (18-16) e questa volta è coach Barbolini a fermare il gioco. Torna a macinare punti Sassuolo: muro di Civitico e 20-17. Si riporta a -2 San Giovanni (21-19) e questa è Sassuolo a chiamare time out. Il pallonetto di Cosi vale il 22-20, ma Busolini trova presto il 24-21. Peonia in mani out annulla, ma Antropova chiude presto 25-21.