Rimini ha una nuova Giunta comunale

RRimini Giunta ComunaleIMINI – Questa nuova giunta nasce su un equilibrio numero perfetto: 4 donne e 4 uomini, 4 conferme e 4 nuovi ingressi. – ha detto il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi presentando ieri mattina nel corso di una conferenza stampa la composizione della nuova Giunta comunale che nasce all’indomani delle elezioni amministrative del 5 giugno scorso-.  E nella simbologia dei numeri il 4 è la cifra che rappresenta la solidità, la concretezza perché contiene i quattro elementi primari: fuoco, aria, acqua, terra.

Perdonate il gioco enigmistico ma tutto sommato credo che questo definisca bene la natura di questo Esecutivo, il terreno su cui si fonda: tentare di dare concretezza a una grande sfida di innovazione e riqualificazione della città di Rimini, cominciata cinque anni fa e che i riminesi, nelle elezioni del 5 giugno, ci hanno chiesto con forza non solo di interrompere ma di portare a termine con forza. Parto proprio da qui, dal messaggio scaturito dalle urne: l’esigenza che ho sentito più forte durante la campagna elettorale è quella di un progetto di città fortemente orientato verso una città moderna, non solo nella sua costruzione urbana ma anche nel’approccio e in tutti quegli elementi immateriali che nella società contemporanea diventano strategici anche nella quotidianità quanto e come una strada o un servizio alla persona.

Questo introduce il senso di questo nuovo Esecutivo – ha proseguito il Sindaco Gnassi – ovvero la sfida nel nome della qualità, cercare di portare il tema dell’innovazione urbana cominciando da eccellenze nel merito e nel’approccio ai problemi. Su questo la nuova Amministrazione comunale si giocherà molto nei prossimi cinque anni.

Non basta ‘solo’ risolvere i problemi di tutti i giorni. Una città come Rimini ha bisogno di proiettare ogni sua azione anche in un piano più lungo. Un esempio su tutti, quella della riqualificazione del lungomare. Possiamo continuare a mettere toppe oppure è venuto il momento di ripensarne natura e funzioni, partendo prima di tutto dal mare e non da altro? Mi permetto di dire questo perché già in estate cominceremo la trattativa con gli operatori che hanno presentato manifestazioni di interesse per il tratto di Marina Centro. Siamo pronti ad aprire le danze.

Questa amministrazione investirà molto sulla riconversione della macchina comunale, privilegiando le esigenze del cittadino. L’altro giorno leggevo un interessante rapporto che indicava l’arretratezza dell’Italia nel rapporto tra Pubblica Amministrazione e cittadino per quanto riguarda la distanza nella digitalizzazione dei servizi. Il nostro Paese al 20 per cento contro una media europea del 37 per cento. Su questo Rimini vuole lavorare, dobbiamo consentire ai riminesi e agli ospiti di accedere a tutti i nostri servizi a qualunque ora e in qualunque momento del giorno senza fare file o essere costretti ai famosi ‘orari d’ufficio’. Su questo ci giochiamo molto e anche per questo il lavoro del’amministrazione comunale sarà affiancato da quello di una struttura- Digital Innovatiovan Lab (DIL)- che chiamerà cervelli riminesi all’estero o comunque professionalmente impegnati fuori dai confini provinciali per suggerire un apporto di idee concrete da mettere in campo, superando anche la stanchezza del nostro dibattito. Nelle prossime settimane presenteremo questo ‘think tank’.

Partiamo in corsa, non abbiamo tempo da perdere. Mercoledì prossimo inaugureremo lo sfondamento di via Diredaua, un’opera attesa da decenni; tra estate e autunno si concluderanno cantieri (Fulgor, nuove piazze, Fila Dritto, riqualificazione scolastica) e ne apriranno altri (piazza Malatesta, ponte di Tiberio) che daranno un’altra spinta al rinnovamento urbano della nostra città. Accanto a questo ci saranno sensibili novità nella macchina comunale, e aggrediremo da subito problemi socviali- casa, povertà- sui quali abbiamo preso impegni precisi anche in campagna elettorale. Queste per noi saranno le nostre priorità iniziali.

Ora vi presento gli assessori. Ho letto che questa è stata presentata come ‘giunta dei professori’. Preferirei definirla la giunta della sfida concreta, della ‘visione da combattimento’ che appunto rimanda al numero 4.

La Giunta comunale del Comune di Rimini

Andrea Gnassi è nato a Rimini il 27 marzo 1969.

E’ laureato all’Università di Bologna, al Dipartimento Economico di Scienze Politiche.

Da sempre impegnato nel volontariato e nell’associazionismo.

Eletto nel 2000 alla Regione Emilia Romagna, come Presidente della Commissione Cultura-Turismo-Scuola è stato relatore di diverse leggi regionali tra cui quelle sul turismo e sulla promo commercializzazione turistica, sulla formazione professionale, sugli asili nido e sul lavoro giovanile. Dal 2005 al 2007 assessore al turismo della Provincia di Rimini.

Per Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) ha presieduto la Commissione Permanente per le Città Strategiche (2012) e la Commissione turismo (2013). Attualmente è delegato Anci in materia di turismo e demanio marittimo.

Sindaco. Deleghe: turismo e internazionalizzazione, Europa, università, piano strategico

Gloria Lisi è nata a Rimini il 30 giugno 1977.

Ha due lauree, in Giurisprudenza e in Scienze religiose.

E’ stata responsabile della gestione del Centro Operativo di Prima e Seconda Accoglienza e della formazione di tutte le risorse umane della Caritas Diocesana di Rimini. Ha ricoperto l’incarico di Presidente della Cooperativa Madonna della Carità, dell’associazione di volontariato Madonna della Carità, ha fondato ed è stata Presidente della Cooperativa Sociale Eucrante.

Nel precedente mandato amministrativo ha ricoperto l’incarico di vicesindaco e assessore con deleghe alle politiche dell’educazione e della famiglia, welfare e protezione sociale, politiche di integrazione, politiche socio-sanitarie, politiche abitative, città dei bambini.

Vicesindaco. Deleghe: sociale, sanità, personale, politiche di genere

Gian Luca Brasini è nato a Rimini l’8 dicembre 1968.

E’ laureato in Economia e Commercio all’Università di Bologna.

Direttore responsabile della STAI, società che consorzia 115 soci pubblico/privati dell’area imolese e che si occupa dello sviluppo di tematiche turistiche connesse principalmente al turismo di affari e sportivo. E’ co-fondatore del club di prodotto ‘MotorSite’. Ha partecipato a 20 campionati di serie A1 di pallamano, totalizzando 45 presenze nella Nazionale Italiana.

Nel precedente mandato amministrativo ha ricoperto l’incarico di assessore con deleghe alle risorse umane, risorse finanziarie, patrimonio e demanio comunale, partecipate, politiche dello sport e del benessere.

Assessore. Deleghe: bilancio, patrimonio, sport, fundraising

Roberta Frisoni è nata a Rimini il 14 novembre 1978.

Laureata con lode in Economia Politica all’Università Bocconi di Milano e ha conseguito un dottorato in Economia e Finanza del Settore Pubblico all’Università Cattolica di Milano.

Dal 2007 è dipendente della società di consulenza internazionale nel settore dei trasporti Steer Davies & Gleave Ltd dove svolge attività di direzionale e manageriale rivolta a clienti pubblici e privati su aspetti riguardanti ad esempio la regolazione e pianificazione dei servizi di trasporto, l’analisi degli impatti socio-economici generati da nuovi interventi su infrastrutture e servizi di trasporto e la redazione di studi di fattibilità. Ha gestito e preso parte a numerosi progetti per la Commissione e per il Parlamento europei, dove ad aprile ha presentato uno studio da lei condotto sulle potenzialità delle ‘self driving cars’. Pianificazione dei corridoi di trasporto multimodali negli Usa e con un team di Londra, pianificazione dei trasporti di diverse città europee.

Ha presieduto per il cda di Agenzia Mobilità di Rimini dal giugno 2013 al giugno 2015.

Assessore. Deleghe: Mobilità, Programmazione del territorio, Demanio

Anna Montini è nata a Rimini il 9 aprile 1967.

Si è laureata in scienze statistiche ed economiche all’Università di Bologna e ha poi conseguito un dottorato di ricerca in Economia e Politica Agraria all’Università di Siena.

E’ ricercatrice in Economia Politica al Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Bologna, dove attualmente insegna Economia dell’ambiente e Economia dell’impresa e dell’innovazione. E’ stata coinvolta e lo è tuttora in numerosi progetti di ricerca sulla relazione fra economia e ambiente, nell’ideazione, implementazione e disegno di analisi statistico/quantitative (in particolare indagini campionarie) e in studi/progetti basati su analisi costi-benefici.

Assessore. Deleghe: Ambiente, blue economy, sviluppo sostenibile, start up, identità dei luoghi, protezione civile

Mattia Morolli è nato a Rimini il 24 maggio 1981.

Si è laureato in comunicazione pubblicitaria e marketing all’università degli Studi di Urbino.

Lavora nell’impresa alberghiera di famiglia ed è stato vicepresidente di Aia Rimini dal 2009 al 2015. Ha lavorato nel settore del marketing per diverse agenzie pubblicitarie; per l’azienda Stadium srl di Rimini è stato co-responsabile del settore marketing e commerciale, occupandosi in particolare dello sviluppo di progetti e della produzione di eventi, della gestione dei rapporti con le istituzioni e con i network, della ricerca di sponsor. E’ stato eletto nel 2006 nel consiglio del Quartiere 5 e nel 2011 per il Consiglio comunale di Rimini.

Assessore. Deleghe: scuola, formazione, lavoro, rapporti con il territorio, rapporti con il consiglio comunale, giovani

Massimo Pulini è nato a Cesena il 15 agosto 1958.

E’ docente di Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Artista e autorevole storico dell’arte, ha scritto numerosi saggi storici, in particolare riguardanti artisti dei Seicento ed è stato consulente della più importante collezione privata di pittura del Seicento europeo, la raccolta Luigi Koelliker di Milano. Come pittore ha esposto in gallerie private e pubbliche italiane e straniere. Su commissione dei Musei Vaticani, ha realizzato la decorazione della volta di una delle stanze degli appartamenti papali. Dal 2002 ha pubblicato cinque saggi di storia dell’arte e, nel 2011, il suo primo romanzo.

Nel precedente mandato amministrativo ha ricoperto l’incarico di assessore alla cultura, identità dei luoghi e degli spazi.

Assessore. Deleghe: arti

Eugenia Rossi di Schio è nata a Vicenza il 20 settembre 1974.

E’ laureata in Ingegneria Gestionale all’Università di Bologna e ha conseguito un dottorato di Ricerca in Ingegneria Nucleare.

Dal 2015 è professore associato di Fisica tecnica industriale al Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Bologna ed è coordinatrice del corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica. E’ delegato del Rettore all’inserimento nel mondo del lavoro e si occupa di placement e relazioni con le imprese. Dal 2012 al 2015 è stata membro eletto del Senato Accademico.

Svolge le sue ricerche nell’ambito dell’applicazione di tecniche legate alla rigenerazione energetica e all’innovazione tecnologica e digitale. E’ autrice di 55 lavori scientifici, molti dei quali pubblicati su riviste internazionali. Ha conseguito la Licenza Inferiore di pianoforte.

Assessore. Deleghe: Innovazione tecnologica e digitale, ricerca e sviluppo, servizi civici

Jamil Sadegholvaad è nato a Rimini il 14 giugno 1972, dove svolge l’attività di commerciante.

E’ laureato in Scienze Politiche.

E’ stato assessore per la Provincia di Rimini dal luglio 2009 al giugno 2011 con deleghe all’industria, Artigianato, Agricoltura, Pesca, Attività venatoria, Statistica, Valorizzazione Centri Storici.

Nel precedente mandato amministrativo ha ricoperto l’incarico di assessore con deleghe alle Attività economiche, Politiche della Sicurezza e della Legalità, Polizia Municipale, Protezione Civile, Igiene e Sanità, Diritti degli Animali.

Assessore. Deleghe: sicurezza e legalità, lavori pubblici, attività economiche