Per il nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Ferrara un percorso di ‘co-creazione’ con i cittadini

Lunedì 6 novembre alle 18 il primo di quattro incontri pubblici per raccogliere le esigenze della città

logo-comune-ferrara – In questi mesi, la città di Ferrara si sta dotando di un Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) il cui obiettivo strategico è quello di orientare e gestire il sistema della mobilità urbana dei prossimi anni, con un orizzonte temporale di medio-lungo periodo (la prospettiva è di circa 10 anni).

Il PUMS si propone di soddisfare la variegata domanda di mobilità delle persone, di aumentare i livelli di sicurezza, di incrementare le capacità di trasporto e, non ultimo, di ridurre i fenomeni di congestione del traffico.

Si vuole porre in particolare l’accento sul tema della sostenibilità, sia essa economica, sociale e ambientale, coerentemente con quanto enunciato nei principi guida della strategia comune europea in materia di mobilità.

Ed è proprio in questa prospettiva che l’adozione di un Piano Urbano della Mobilità Sostenibile può e deve incidere positivamente sulla qualità della vita dei cittadini.

“Si può definire il PUMS – ha dichiarato l’assessore comunale alla Mobilità Aldo Modonesi – come uno strumento grazie al quale sia possibile ripensare la mobilità dei cittadini a partire dal coinvolgimento degli stessi. Solo la prospettiva partecipata può infatti garantire scelte di mobilità adeguate ai bisogni reali, che possono essere intercettati grazie al confronto e alla raccolta di informazioni provenienti direttamente da coloro che vivono il territorio quotidianamente”.

Con questa convinzione l’Amministrazione ha deciso di definire il PUMS con la comunità, “attraverso – spiega ancora Modonesi – un percorso di partecipazione e di coprogettazione per guardare insieme al futuro della mobilità urbana, per definire le strategie che rendano Ferrara ancora più sostenibile, per rendere il PUMS più concreto e vicino alle esigenze della città. Il percorso non sarà un normale processo partecipativo, ma una co-creazione”.

Dopo aver coinvolto il mondo associazionistico il Servizio Mobilità ha programmato quattro incontri sul territorio aperti a tutti:
– lunedì 6 novembre in via Labriola 11, Ferrara, nella sede di “Area Giovani” (zona sud)
– mercoledì 8 novembre al Centro Sociale “La Ruota” di Boara (zona est)
– lunedì 13 novembre al Centro Sociale di Barco (zona nord)
– lunedì 20 novembre nella Chiesa di Cassana (zona ovest)

L’orario per tutti e quattro gli eventi sarà dalle 18 alle 20

Gli incontri saranno facilitati dalla società coop Kilowatt che cercherà di valorizzare le competenze della cittadinanza coinvolta, di mettere a sistema e fare il punto sulle iniziative già svolte e i progetti in cantiere in materia di mobilità sostenibile.