Modena: San Geminiano, informazioni e servizi antiborseggi

Municipale e Polizia di Stato in servizio anche con agenti in borghese; ufficio denunce della PM aperto alla stazione autocorriere. Tra i volontari anche la Protezione civile

fiera san geminiano bancarelle e controlli vigiliMODENA – In occasione della fiera di San Geminiano di martedì 31 gennaio, Polizia Municipale e Polizia di Stato oltre a impiegare personale in divisa, hanno predisposto un servizio antirapina e antiborseggio con personale in borghese che presidierà l’area di svolgimento della manifestazione. In luoghi ed eventi molto affollati, infatti, è frequente la presenza anche di chi è abile a sfilare portafogli, documenti, cellulari e altri oggetti dalle borse e dalle tasche dei passanti. Per questo sono diverse le iniziative che anche in questa occasione Comune di Modena e Forze dell’ordine metteranno in atto per prevenire episodi di quel tipo.

In largo Sant’Agostino sarà presente un presidio mobile della Municipale, dove i cittadini potranno rivolgersi per l’intera giornata agli operatori di Polizia per fare segnalazioni o ricevere informazioni e consigli.

Alla fiera saranno presenti anche volontari di 9 associazioni, che da tempo collaborano con l’Amministrazione comunale e la Polizia municipale sul tema della sicurezza: svolgeranno servizi a piedi tra le bancarelle al mattino e al pomeriggio. In particolare, grazie ai volontari della Protezione civile e dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato (Anps) dalle 9.30 alle 17, nel gazebo allestito in piazza Torre, funzionerà un punto informativo dedicato al tema della sicurezza, con particolare riguardo alla prevenzione dei borseggi e alla promozione del fondo comunale di aiuto alle vittime di reato “Non da soli”. Nel 2016, 150 cittadini hanno ottenuto un rimborso parziale delle spese causate da scippi, borseggi, furti in casa e su auto per un totale di circa 22.000 euro. La Protezione Civile sarà anche disponibile per dare informazioni ai cittadini sulle proprie attività e sul Piano comunale di protezione civile di Modena.

Inoltre, l’Ufficio denunce della Polizia Municipale del centro storico (alla stazione autocorriere) rimarrà aperto la mattina dalle 8.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 13.30 alle 18.

INFORMAZIONI PER CHI VA IN FIERA IN AUTO

Consigliati i parcheggi scambiatori con fermate di bus che portano verso il centro

Come ogni anno, sono tante le persone attese in centro storico a Modena per la fiera di San Geminiano di martedì 31 gennaio. Chi usa l’auto può scegliere di parcheggiare utilizzando i numerosi posti macchina a disposizione, a pagamento, al Parcheggio del Centro” (Novi Park) o nei parcheggi scambiatori che consentono di lasciare l’auto e arrivare alle porte del centro con l’autobus. La navetta del parcheggio, che solitamente attraversa il centro, martedì 31 non circolerà.

Ecco le altre aree in cui si può lasciare la vettura: parcheggio del parco Ferrari in via Emilia Ovest; parcheggio antistante l’ex Mercato bestiame in via Canaletto (per il centro, bus linea 7 o 11); parcheggio Darsena del Naviglio (per il centro autobus 3) parcheggio Cnh in via Pico della Mirandola (per il centro autobus 12 e 13), parcheggio PalaPanini via Divisione Acqui (da cui è possibile raggiungere le zone più vicine alla fiera con l’autobus della linea 8 che parte dal centro commerciale I Portali); parcheggio del centro commerciale La Rotonda di via Morane (bus linea 5 che arriva in autostazione o linea 3 con arrivo in largo Garibaldi o alla stazione delle Ferrovie dello Stato); parcheggio di via Gottardi, zona universitaria (linee bus 2, 7 e 9).

Nel giorno della fiera gli autobus che abitualmente percorrono via Emilia centro modificheranno l’itinerario e transiteranno sui viali cittadini.

La Polizia Municipale invita a fare attenzione alla segnaletica sul posto e ai divieti di sosta istituiti per consentire lo svolgimento della manifestazione, e ricorda che per la Corrida di San Geminiano la sosta sarà vietata con rimozione forzata su entrambi i lati di via Berengario da via del Voltone a via Bono da Nonantola, e su entrambi i lati di via Bono da Nonantola, anche in questo caso con rimozione forzata. I veicoli in sosta abusiva saranno rimossi dalle prime ore del mattino.