Modena, oltre 1 milione di euro per la nuova rotatoria di collegamento con San Cataldo

rotatoria a San CataldoIl via ai lavori entro l’estate

MODENA – É di un milione e 50 mila euro l’investimento del Comune di Modena per realizzare la rotatoria tra le vie Paolucci e Breda, in corrispondenza di via Cesari, che rappresenta il primo intervento concreto per la ricucitura delle rete viaria cittadina dopo la dismissione della linea ferroviaria storica.

L’infrastruttura sarà realizzata all’inizio della cosiddetta Diagonale che, quindi, potrà mantenere le caratteristiche ipotizzate di un percorso riservato a pedoni, ciclisti e mezzi pubblici, una sorta di parco lineare con un numero limitato di attraversamenti che potrà collegare l’area di viale Montecuccoli, nei pressi della stazione ferroviaria, fino all’area Fiera di Cittanova passando per la via Emilia alla Madonnina, la zona del Villaggio artigiano e il polo scolastico di via Leonardo da Vinci.

Nei giorni scorsi la giunta ha approvato il progetto esecutivo della rotatoria che ha un diametro esterno di 48 metri e i lavori saranno assegnati nei primi mesi del 2016 con l’obiettivo di avviare il cantiere entro l’estate. La rotatoria consentirà di raggiungere direttamente la zona del cimitero di San Cataldo e, da qui, l’ingresso in tangenziale (uscita 12) semplificando la viabilità in quell’area della città.

Il progetto prevede un adeguamento della rete filoviaria per continuare a garantire il transito dei filobus (linea 6) e un passaggio ciclopedonale che consenta la riconnessione con la rete esistente e con il nuovo percorso ciclopedonale che sarà realizzato in viale Montecuccoli. Tutti gli attraversamenti sia ciclopedonali che esclusivamente pedonali sono attrezzati con isole spartitraffico per garantire l’adeguata protezione a pedoni e ciclisti che possono effettuare l’attraversamento della carreggiata in due tempi.