Festa Artusiana XX Edizione: Sabato 2 luglio si festeggiano sedici anni di gemellaggio Forlimpopoli-Villeneuve-Loubet

Festa Artusiana 2016Spazio al sociale con la consegna di tre defibrillatori. Omaggio a Olindo Guerrini, presentazione anche del libro di Marco Villa. E ancora tante proposte per il palato e di spettacolo.

FORLIMPOPOLI (FC) – Festeggia le sedici primavere il gemellaggio Forlimpopoli e Villeneuve-Loubet. Teatro dell’accoglienza della cittadina francese la Festa Artusiana, sabato 2 luglio alle ore 18 nell’Artusi Jazz Arena. Un momento celebrativo solenne per rinsaldare il legame insieme ai sindaci dei due comuni, Mauro Grandini e Lionnell Luca, occasione per rimarcare il ruolo di città della cucina di entrambe: Forlimpopoli con Pellegrino Artusi, Villeneuve-Loubet con Auguste Escofier. Nell’occasione la delegazione dell’Emilia Romagna intronizza 13 chef romagnoli e 4 lady chef, con l’assegnazione di una stella d’oro alla dedizione e alla professionalità di Maurizio Cecilioni valente chef di scuola alberghiera. Dalla Francia sarà presente una delegazione composta da amministratori, Comitato feste di Villeneuve-Loubet e singoli cittadini che studiano la lingua italiana.

A seguire, sempre nell’Artusi Jazz Arena alle 19.30, spazio alla solidarietà con la consegna alla città di Forlimpopoli di tre defibrillatori nell’ambito del progetto del centro Polifunzionale Medoc di Forlì-Cesena “Romagna cardio protetta”. Grazie a tre aziende che hanno aderito all’iniziativa (Centrale del Latte di Cesena, Camac di Cesena e Celli di Forlì), saranno donati tre defibrillatori che saranno posizionati nella Biblioteca comunale di Casa Artusi, nella Protezione civile e nella piscina comunale.

Alle 19.00 il cortile di Casa Artusi ospita la presentazione del libro dedicato al centenario della morte di Olindo Guerrini. La ristampa “Ricordi Autobiografici” (In Magazine editore) è un omaggio alla commemorazione del genio ironico e satirico di Guerrini. Il volume è corredato da una ricca raccolta di fotografie dell’epoca, accompagnata da riflessioni sull’eredità culturale lasciata dall’intellettuale ravennate. Ne parlano Maria Vittoria Andrini, curatrice del libro, e Giovanna Frosini, dell’Accademia della Crusca.

Due gli appuntamenti al Museo Archeologico: alle 18,00 il laboratorio di mosaico per bambini dai 5 agli 11 anni (4 euro); alle la visita guidata alla riscoperta dei cibi e dei modi di vivere la convivialità dalla Preistoria al Rinascimento (4 euro).

Alle 21.00 nella Piazzetta Berta e Rita, presentazione del libroIl bello di mettere i piedi sotto la tavola in Romagna” di Marco Villa. Insieme all’autore ne parlano, Italo Graziani e Gianna Giani. Nella serata vengono esposti alcuni pannelli fotografici e degustato un piatto della tradizione della Romagna.

Proposte per tutti i palati

Uno dei più importanti scultori italiani, definito il “nuovo Canova”. Così viene ricordato Lorenzo Bartolini, artista toscano, al quale è dedicato lo spazio “A tavola con i grandi” in Piazza Artusi. Casa Lorenzo Bartolini di Savignano Vaiano, propone degustazioni di marmellate di frutti antichi e bruschette con olio extravergine di oliva della Valbisenzio, piatti d’infanzia dello scultore.

Tante le altre proposte della serata: l’Aceto balsamico Tradizionale Modena di Spilamberto della Consorteria, il riso alla cacciatora dell’Artusi proposto da Polesella (Rovigo), l’osteria Perbacco di Bertinoro, il fritto dell’Adriatico nello spazio di Cervia, l’osteria Le Maschere di Sarsina, la tavola dei pescatori di Cesenatico, i crescioni di erbe spontanee della Cooperativa Abbraccio Verde.

La città gemellata di Villeneuve Loubet propone la Pesca melba secondo la ricetta originale di Escoffier.

 

 

Gli spettacoli di sabato 2 luglio

Ben otto gli spettacoli della serata. Si parte alle 20.30 in via Costa con lo spettacolo jazz dei The Draft Trio. Alle 20.45 dal laboratorio con i ragazzi di Denio Derni presentazione del saggio tratto da un racconto di Nino Perdetti, “L’ufficio dei nomi nuovi”.

Tre eventi dalle 21,00: il talent show del regno incantato “Superchef” (Palco dei Ragazzi); i tanti personaggi di “Brainstorming” (Piazza Pompilio); la musica di “Jack Guitar” (via Saffi).

Alle 21.30 Raffaello Di Leo Trio Jazz si propone il recupero della canzone popolare italiana d’autore anni ’30-’50 (via Veneto), alla stessa ora l’itinerante Flame spettacolo di fuoco.

Si chiude alle 22.30 nell’Artusi Jazz Arena con “Doctor 3” (ingresso 20 euro).

 

Informazioni.

Ufficio Cultura tel. 0543-749234-5 (orario 8-13; durante la Festa 16-21).

Mail: info@festartusiana.it promozione@comune.forlimpopoli.fc.it

Siti: www.festartusiana.it www.forlimpopolicittartusiana.it