Ferrara, nuovo dispositivo in dotazione agli agenti per l’autodifesa

FERRARA – municipale FerraraCon l’obiettivo di garantire una maggiore sicurezza ai propri operatori, da lunedì 25 gennaio il Corpo Polizia Municipale Terre Estensi è dotato di un nuovo dispositivo tattico per l’autodifesa individuale, denominato “bastone distanziatore”.

Questo strumento, che si va ad aggiungere alla bomboletta spray anti aggressione a getto balistico già in dotazione individuale, in questa prima fase non è stato assegnato al personale in modo diffuso e generalizzato, ma verrà impiegato in attività d’istituto che comportano un’oggettiva e prevedibile esposizione a pericoli per l’incolumità personale, in ragione del tipo di servizio comandato, del luogo e dell’orario e delle particolarità dell’intervento di polizia locale da eseguire.

Naturalmente tutti gli operatori hanno superato, con esito positivo, lo specifico corso di formazione e addestramento, previsto dal Regolamento comunale, diretto a formare il personale con riguardo sia alle idonee tecniche e modalità d’impiego del dispositivo di autodifesa, sia agli aspetti legali da rispettare nell’uso dello strumento stesso, secondo quanto prevedono le disposizioni in materia.

Questo nuovo strumento è un ulteriore tassello, nell’ambito delle attività messe in campo del Corpo di Polizia Municipale a vantaggio delle sicurezza cittadina, che si affianca ad altre due azioni messe in campo: al presidio mattutino sul Piazzale della Stazione per il controllo dei tutti coloro che – giovani studenti, turisti e semplici cittadini – affollano questa zona della città; alla unità mobile presso le Mura estensi predisposta in questi giorni. In quest’ultimo presidio di controllo, disposto a tutela di aree frequentate da nullafacenti – che in base alle segnalazioni ricevute dal Comando, creano preoccupazioni e timori ai residenti – i cittadini potranno rivolgersi anche per segnalare ogni situazione anomala, chiedere consigli, stimolare l’attivazione di controlli.