Cesena, Lotta alle dipendenze

comune di Cesena logoAi nastri di partenza un progetto del Comune con il coinvolgimento delle scuole

CESENA – Prosegue l’attività di contrasto e di prevenzione contro le dipendenze, sia da sostanze che da gioco patologico, organizzata dal Comune di Cesena in collaborazione con l’Azienda Asl della Romagna – Unità Operativa Dipendenze Patologiche di Cesena e le associazioni Anglad, Narcotici Anonimi e Giocatori Anonimi.

Nei giorni scorsi l’Amministrazione ha scritto a tutti i Dirigenti scolastici delle scuole secondarie di I e II grado (medie e superiori) per presentare e proporre alcune iniziative di prevenzione previste fra marzo e aprile prossimi.

Il nuovo progetto è stato strutturato per avere continuità nel futuro e raggiungere, negli anni, un numero importante di cesenati.

Si comincerà con quattro incontri, due rivolti agli insegnanti e due per gli studenti delle scuole superiori.

Partirà per prima l’attività di informazione e formazione per gli insegnanti, per approfondire i temi della dipendenza dalle droghe e alla dipendenza comportamentale (cioè quella che si traduce in gioco patologico). Un appuntamento, destinato ai docenti delle scuole secondarie di I grado, è fissato per il 1 marzo, mentre il secondo, in programma per il 15 marzo, coinvolgerà gli insegnanti delle scuole secondarie di II grado. Entrambi gli incontri si terranno presso il Centro di Documentazione Educativa “G. Zavalloni”, a Cesena in via Aldini n. 22, dalle ore 14.30 alle 16.30, e rientreranno nella formazione accreditata.

Si proseguirà con due incontri indirizzati agli studenti delle scuole superiori che si terranno al Cinema San Biagio nelle mattine del 16 e del 22 aprile. Uno sarà dedicato al tema del gioco d’azzardo e l’altro all’abuso di sostanze.

In particolare, per il contrasto alle sostanze si prevede un incontro con gli esperti dell’Unità Operativa Dipendenze Patologiche di Cesena sulle caratteristiche psicologiche e biologiche delle dipendenze da sostanze, sulle specificità dell’abuso in età adolescenziale e sui rischi connessi al consumo/abuso.

Per il contrasto al gioco d’azzardo, il programma prevede la partecipazione dei ragazzi allo spettacolo “Il Circo delle Illusioni”, basato sul contributo di attori ed esperti che hanno elaborato un format in grado di guidare alla scoperta delle trappole del gioco.

Il progetto è in linea con le molteplici attività di prevenzione delle dipendenze e di promozione di stili di vita corretti che da molti anni le istituzioni coinvolte realizzano in città e scaturisce anche dal confronto attivato all’interno del tavolo sul contrasto al gioco d’azzardo istituito nel 2012 dal Comune di Cesena.

“Queste nuove iniziative – dichiarano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai servizi per le persone, Simona Benedetti – hanno l’obiettivo di avviare con le scuole cesenati, con gli studenti e gli insegnanti, un percorso di formazione, informazione e dialogo, coerente e continuativo, che proseguirà anche negli anni a venire. Si tratta di una attività a cui teniamo molto, che indubbiamente incontra il favore delle scuole e delle famiglie, naturalmente preoccupate dai rischi connessi alle dipendenze. Purtroppo, infatti, i cesenati seguiti dal nostro Sert sono circa 900, di cui una settantina dipendenti da gioco e tutti gli altri da sostanze, come alcol e droghe.

Inoltre, ciò che ci preme rimarcare è che questa attività di prevenzione si aggiunge alle azioni in itinere per il contrasto all’apertura di nuove sale da gioco e per il sostegno agli esercenti che decidono di eliminare le slot, già avviate negli anni passati dal Comune e rafforzate, anche recentemente, da nuove regole e nuovi finanziamenti della Regione Emilia-Romagna. Ricordiamo, infatti, che è in via di definizione un bando per la concessione di contributi alle attività che dismetteranno le slot machine; a questo scopo il Comune di Cesena ha stanziato 20.000 euro che vanno ad aggiungersi ai 150.000 euro messi a disposizione dalla Regione con la stessa finalità”.

“Ancora una volta – concludono Sindaco ed Assessore – va sottolineato il valore fondamentale della rete fra le istituzioni e con l’associazionismo: anche questo progetto, infatti, si distingue innanzitutto per condivisione di obiettivi e unione delle forze fra più attori impegnati nel medesimo ambito che faranno squadra, lavorando insieme”.

Infine, contestualmente a queste iniziative rivolte alle scuole, il Comune di Cesena, insieme alle associazioni Anglad e Giocatori anonimi, sta definendo un programma di iniziative sulla prevenzione da sostanze e da gioco patologico, da realizzarsi in tutti i dodici quartieri della città entro il prossimo giugno e rivolte a tutti i cittadini.

Per informazioni sulle iniziative indirizzate agli insegnanti e alle scuole, preghiamo di contattare l’Ufficio scuola del Comune: tel. 0547 356321 – pubblicaistruzione@comune.cesena.fc.it – monica_e@comune.cesena.fc.it – simonabenedeti@comune.cesena.fc.it.