“W.O.P. Quando gli italiani erano WithOutPassport” questa sera al Teatro CorTe

Ultimo step del Premio Pirazzoli: sabato 14 dicembre alle ore 21.15 a Coriano su il sipario per Valeria Gucciardo

CORIANO (RN) – Sabato 14 dicembre 2019 (ore 21.15) dopo un anno di incontri e laboratori teatrali condotti da Claudia Palombi, assistita da Jacopo Ferma dei Fratelli di Taglia (Compagnia coordinatrice dell’intero Premio), con sette attrici selezionate tra quelle che si erano candidate alla sezione B del premio dedicata alle “aspiranti attrici”, il pubblico del Teatro Corte di Coriano avrà occasione di vedere sul palcoscenico Valeria Gucciardo in “W.O.P – Quando gli italiani erano WithOutPassport” di Oriana Fiumicino testo vincitore della sezione C, per autrici di monologo teatrale al femminile.
Dalle motivazioni della giuria presieduta da Marina Massironi: “Questo monologo rievoca un crimine di Stato avvenuto negli Stati Uniti nei primi del Novecento attraverso una toccante lettera scritta da una figlia alla madre lontana. Ma la distanza geografica e storica di questa narrazione rende ancora più̀ drammatica e potente la consapevolezza dell’attualità̀ delle dinamiche inerenti i temi dell’accoglienza, dell’inclusione sociale, l’immigrazione, la disuguaglianza economica, in sintesi la lotta per la dignità̀”.
Uno spettacolo che tratta il tema dell’emigrazione negli anni ’20 delle famiglie italiane verso gli U.S.A. alla ricerca del “sogno americano”, vogliosi di cambiare la propria vita ma ignari della realtà a cui stavano andando incontro. Saranno costretti infatti a vivere e lavorare in condizioni disperate con un salario al minimo della dignità umana. Una storia raccontata dalla voce di una figlia che scrive una lettera alla madre dove disagio, rabbia ed effimera felicità saranno le protagoniste delle sue intense parole.
Inoltre verrà proiettato il video che mostra brani di Medea/Clandestina, testo finalista del Premio, scritto da Ilenia Cugis e divenuto studio d’attrice, ovvero Carlotta Campobasso altra finalista della sezione “Aspiranti Attrici” in “Frammenti di Medea/Clandestina”. Regia di Claudia Palombi, montaggio Sebastiano A. Giuffrida, mixage Giovanni Moretti. Due donne – una a noi nota dai miti dell’antica Grecia, l’altra quotidianamente replicata nell’attuale immigrazione – un solo destino: amare e seguire un uomo, per poi essere sole, straniere ed emarginate nella nuova patria. Ma il finale di Ilenia Cugis sorprenderà.

INGRESSO GRATUITO
Info e prenotazioni Cell. 329 9461660
corianoteatro@gmail.com
www.corianoteatro.it

La Stagione 2019/2020 del Teatro CorTe è promossa e finanziata dal Comune di Coriano, sotto la direzione artistica della Compagnia Fratelli di Taglia, riconosciuta da Regione Emilia – Romagna, con il contributo di ATER Associazione Teatrale Emilia – Romagna – Circuito Regionale Multidisciplinare e il sostegno di Banca Malatestiana, Marcar, Centro Commerciale PerlaVerde, Centro Commerciale I Malatesta, Alterecho, La Cantinetta della CorTe, DeLirio Bistrot, La Sorgente.