Visioni di futuro ha raccontato origini e futuro della Perla verde: bellezza e sostenibilità

7

RICCIONE (RN) – La storia e il futuro. Le radici che affondano nella sabbia e il domani di una green city. “Visioni di futuro”, lo spettacolo del Festi Group con la direzione artistica di Monica Maimone, ha segnato la rotta di quella che è stata e che sempre la sarà: la Perla verde, bellezza e sostenibilità.

Cinque performance uniche che in due giornate, tra venerdì e sabato, hanno messo in scena la forza delle donne rimaste sole durante la Grande guerra, le origini del turismo con i bambini arrivati nelle colonie marine, un carosello di immagini e parole ha raccontato la storia dei bagnini riccionesi. Poi Riccione è andata verso la luce, con la parata luminosa dei carri lungo i viali Dante e Ceccarini guidata dalla Banda di Mondaino. Infine, in serata, è in programma alle 21  l’evento più atteso e spettacolare: “Visioni del futuro. Ipotesi sulla nuova città”, uno spettacolo di danza aerea per celebrare i festeggiamenti di una comunità nell’anno del Centenario del Comune con un auspicio rivolto al futuro e alle nuove generazioni: che la città e gli stili di vita siano sempre più consapevoli e sostenibili.

Agli eventi organizzati dal Festi Group hanno preso parte i ballerini e gli attori di numerose scuole di danza e teatro riccionesi e del territorio circostante.