Vietati dal Regolamento di Polizia Urbana i botti anche a Capodanno

5

L’assessore Balboni: “Rispettiamo sempre le persone fragili, gli animali domestici e la fauna selvatica”

FERRARA – Niente botti e petardi negli spazi pubblici a Ferrara: anche la festa di Capodanno sia nel rispetto della quiete e tutelando le persone fragili, gli animali domestici, la fauna selvatica. In tutte le aree pubbliche del Comune di Ferrara vige il divieto di utilizzare petardi e mortaretti, e non solo durante i giorni del capodanno ma per tutto l’anno.

Il divieto è ben indicato nel Regolamento di Polizia Urbana attualmente in vigore che all’art. 6 afferma che :“1. È vietato a chiunque non è titolare della licenza prevista dall’art. 57 del TULPS, né autorizzato all’attuazione di manifestazioni pirotecniche, di effettuare e fare effettuare lo scoppio di petardi, mortaretti ed artifici similari e di ogni tipo di fuoco pirotecnico in luogo pubblico o di uso pubblico, e nei luoghi privati da cui possano essere raggiunte o interessate direttamente aree e spazi ad uso pubblico. 2. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo, salvo che il fatto costituisca reato, è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma di € 100,00.”

“I botti causati da petardi e fuochi artificiali – ribadisce e sottolinea nell’occasione l’assessore comunale all’Ambiente e Tutela degli Animali Alessandro Balboni possono avere conseguenze più gravi di quanto si possa immaginare. Non solo causano decessi tra gli uccelli selvatici, che rimangono letteralmente spaventati a morte, ma sono anche fonte di notevole stress per gli animali domestici e talvolta anche per le fasce più fragili della popolazione, come bambini e anziani. Siamo tutti impazienti di festeggiare con allegria e serenità la fine di questo anno ancora denso di preoccupazioni e salutare l’arrivo di quello nuovo, ma è opportuno e doveroso farlo nel rispetto di chi è più vulnerabile e indifeso”.