VAIA Cube nei centri storici dell’Emilia Romagna

103

L’Emilia Romagna è prima regione in Italia per numero di rivenditori VAIA con 9 punti vendita in 5 capoluoghi (Bologna, Imola, Modena, Rimini, Cesena)

MILANO – Una vera e propria startup circolare, un’azienda trentina di successo che sta dando un importante contributo alla rigenerazione dei boschi dolomitici. È la startup VAIA, che sta sbarcando in forze nei negozi di varie regioni italiane, tra cui l’Emilia-Romagna. Non è un caso: nota per la sua attenzione all’economia circolare, questa regione è ricoperta per circa la metà da colline e montagne. I suoi territori montani hanno un altissimo potenziale, e sono ricchi di risorse naturali e tradizioni artigiane. Ecco perché l’Emilia-Romagna è una scelta naturale per VAIA.

La startup, fondata nel settembre 2019 dai giovani Federico Stefani, Giuseppe Addamo e Paolo Milan, è nata per sostenere la rinascita e sviluppo dei territori montani, e come reazione alla tempesta Vaia che nel 2018 ha devastato i boschi del Trivento. Con il legno ricavato dagli alberi abbattuti dalla tempesta che aveva devastato alcuni dei paesaggi più belli delle Dolomiti, la startup realizza il VAIA Cube, un amplificatore per smartphone 100% naturale. 

L’obiettivo è venderne 50mila, e mettere a dimora altrettanti alberi nei luoghi colpiti dalla tempesta. Ad oggi, complice lo sprint natalizio, le vendite hanno raggiunto quota 23mila. Una mole di ordini, arrivati dall’Italia e dall’estero, che ha portato la startup ad affiancare due giovani apprendisti a Giorgio Leonardelli, artigiano e socio di VAIA. Sin dalla sua nascita, la startup ha puntato sul lavoro locale e artigianale, affidandosi ad artigiani e falegnamerie dei territori messi in ginocchio dal disastro ambientale. Una mission sulla quale vuole perseverare, anche rivitalizzando i commerci dei territori. Per questo, pur svolgendo una parte del suo business online, vuole puntare sempre più sui punti vendita fisici.  Attualmente il VAIA Cube è in vendita in 38 negozi distribuiti in 11 regioni italiane. E proprio l’Emilia-Romagna è la prima regione per numero di rivenditori, con 9 negozi già attivi e 2 in fase di trattativa. “In Emilia-Romagna abbiamo fin da subito trovato degli eccellenti interlocutori, commercianti coraggiosi, interessati e attenti alla dimensione sociale e locale di ciò che acquistano” racconta il co-fondatore Federico Stefani.

Del resto i rapporti di VAIA con l’Emilia-Romagna non sono una novità. Durante il Festival Francescano di Bologna 2020 Stefani ha parlato di come il VAIA Cube possa amplificare metaforicamente il bisogno di cultura della comunità, in un’ottica di economia circolare e cura dell’ambiente, dimensioni fondamentali per costruire un futuro più sostenibile. La fiera Ecomondo, invece, è stata una preziosa opportunità per il co-fondatore Giuseppe Addamo di presentare VAIA come un caso di azienda di successo, in grado di generare benefici per l’intero ecosistema. “Il VAIA Cube nasce da un’esigenza concreta: recuperare il legno. Ma diventa uno strumento per lanciare messaggi importanti, raccontare una storia positiva, e spingere le persone ad acquistare in modo consapevole e ricco di significato” ha detto Addamo durante Ecomondo lo scorso novembre.

I piccoli negozi e le botteghe artigiane soffrono particolarmente in questo momento, con i centri storici privi di turisti e i consumi in calo. Il dato di Confcommercio per il 2020 è allarmante: nei centri storici di 40 città di piccole e medie dimensioni, i negozi sono calati del 15% rispetto all’anno precedente. Ciò comporta un drammatico impoverimento, non solo da un punto di vista economico ma anche di identità culturale. Come afferma Paolo Milan, il co-fondatore veneto a capo dell’organizzazione logistica della startup, “ci auguriamo che molte persone possano scoprire il nostro progetto mentre passeggiano per le vie del centro di Bologna o di Modena, e che imbattendosi nel progetto, vivano un’esperienza di shopping originale e irripetibile”.

CANALI SOCIAL E CONTATTI

FB: therealvaia

IG: therealvaia

Sito: https://www.vaiawood.eu/