Università popolare: 184 i corsi dell’anno accademico 2022 – 23

15
Unipop-Comelli-Massari

Presentato in Provincia da Comelli e Massari. Iscrizioni dal 1° al 31 ottobre. Inizio lezioni dal 7 novembre

PARMA – Sono ben 184 i corsi programmati dall’Università Popolare per l’Anno Accademico 2022 – 23, di cui 130 a Parma e 54 in provincia, nei comuni di Calestano, Sissa Trecasali, Langhirano, Felino, Colorno, Borgotaro, Collecchio, cui si aggiunge quest’anno anche Sorbolo-Mezzani; 33 si svolgeranno on line, in modalità telematica, e 12 sia in presenza che on line.

Questi sono i numeri forniti dal Presidente dell’Università Popolare Italo Comelli, che il 13 ottobre ha presentato il nuovo anno accademico a Palazzo Giordani, con Andrea Massari, Presidente della Provincia di Parma.

“Siamo lieti di presentare in Provincia questa annata di corsi organizzati dall’Università Popolare di Parma – ha affermato il Presidente della Provincia Andrea Massari – Una attività iniziata più di un secolo fa e che negli anni ha allargato la sua offerta, oltre la città capoluogo, anche a vari Comuni del Parmense. L’opera dell’Università Popolare coglie in pieno gli obiettivi costituzionali di educazione permanente, offrendo una preziosa opportunità a tutti coloro che vogliono accrescere le proprie conoscenze lungo tutto l’arco della vita.”

Tra i nuovi corsi di quest’anno figurano: lingua latina e lingua greca, esperanto, Arte del 700 a Parma, la Vita Nuova di Dante, Economia e società, Europa e Cina, filosofia indiana, astronomia, voce e teatro.
Ma vi sono anche i corsi tradizionali: di lingue (inglese, spagnolo, francese, tedesco, giapponese, russo, arabo, ebraico) e quelli di storia, filosofia, arte, letteratura, psicologia, musica, scienze, archeologia, informatica, salute e benessere, disegno.

Inoltre sono previste conferenze pubbliche mensili, gratuite, presso l’auditorium della Università Popolare in Borgo Sorgo 12/A e uscite culturali.

Le lezioni inizieranno lunedì 7 novembre e l’inaugurazione dell’anno accademico si terrà mercoledì 16 novembre alle 17 all’Auditorium di APE Parma Museo in via Farini 32/a con una prolusione del prof Michele Finelli (Presidente nazionale Associazione Mazziniana) sul tema: “Dalla Patria all’Umanità: l’attualità del progetto di Giuseppe Mazzini”.

Le iscrizioni sono aperte dal 1 al 31 ottobre, in Borgo Sorgo 12/A dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15,00 alle 19,00. Solo in ottobre anche al sabato dalle 9,00 alle 12,00.
Le iscrizioni nei comuni del territorio sono presso i vari uffici comunali.

È possibile anche l’iscrizione online, scaricando il modulo dal sito e inviando bonifico bancario e modulo compilato all’indirizzo: info@universitapopolare.pr.it.
Per le iscrizioni ai corsi nei Comuni si consulti il sito web http://www.universitapopolare.pr.it

I corsi sono a pagamento: quota associativa di 25,00 euro e contributo per singoli corsi da 35,00 a 250,00 euro a seconda del tipo e della durata.
Nell’anno accademico 2022-23 è ancora possibile utilizzare il buono (per chi non lo avesse ancora scontato) rilasciato a fronte dei corsi interrotti nell’anno scolastico 2019-20; il buono è utilizzabile per qualunque corso.

Nessun problema sul fronte sicurezza si è registrato l’anno scorso, sottolinea il Presidente Comelli: “L’anno accademico 2021-22, conclusosi nel giugno del 2022, si è svolto regolarmente senza interruzioni o sospensioni, sia per l’attenuazione degli effetti negativi generati dalla pandemia da Covid sia per l’adozione scrupolosa delle misure di sicurezza per la tutela della salute.”
Per garantire la massima sicurezza delle lezioni in presenza, in tutte le aule verranno mantenuti i criteri di frequenza e distanziamento già adottate positivamente lo scorso anno.

L’UNIVERSITÀ POPOLARE
Fondata nel 1901 da eminenti personalità della cultura, l’Università Popolare ha iniziato la sua attività nel 1902 e continua fino ad oggi, con una sospensione dal 1925 al 1946 ordinata dal Prefetto perché vi era stato commemorato Matteotti.
Organizzava vari corsi di specializzazione professionale e conferenze, ed era sostenuta dal contributo di enti pubblici come Comune e Provincia, istituzioni varie, banche, sindacati, da personalità di rilievo della politica, della cultura e della scuola.
Oggi l’Università Popolare è un’associazione di Promozione Sociale iscritta al Registro Unico Nazionale degli Enti del Terzo settore, che offre ai propri soci un servizio di crescita culturale svolgendo corsi sui più diversi argomenti e promuovendo attività di educazione permanente degli adulti, mediante corsi di insegnamento teorico e pratico a carattere formativo, informativo, di aggiornamento e qualificazione. Si avvale della collaborazione di insegnanti specializzati e personale qualificato.