United Riccione ancora KO

36

Cela e Renzi firmano le reti che valgono il successo del Prato sui biancazzurri

PRATO – PRATO – UNITED RICCIONE 2-0

PRATO (3412):
Falsettini; Aprili, Colombini, Nizzoli (30’st Petronelli); Nicoli (42’st Ba), Trovade, Del Rosso (27’st Soldani, 32’st Renzi), Cela; Ciccone; Addiego Mobilio (30’st Scianname), Diallo.

A disp.: Fontanelli, Frugoli, Campaner, Bartolini.

All.: Brando

UNITED RICCIONE (352):

Pezzolato; Scrosta, Syku (14’st Biguzzi), Colombo (8’ Grancara); De Silvestro (1’ Contessa), Abonckelet, Bendetti (35’st Ferrara), Bellini (8’ Colacicchi), Lordkipanidze; Mokulu, D’Antoni.

A disp.: De Fazio, Artur, Gambino, Vassallo.

All.: Golinucci (sostituisce lo squalificato Gori)

Arbitro: Gervasi di Cosenza

Ammonito: Bellini, Colombo, Mobilio, Trovade, Calistri (DS Prato), Brando (All. Prato),

Marcatori: 22’st Cela, 41’st Renzi,

Sono punti pesanti quelli in palio a Prato. Punti che sia i padroni di casa che lo United Riccione cercano nel nome di una salvezza certa e di obiettivi ancor più prestigiosi da cacciare nel finale di stagione.

Il primo tempo è combattuto e divertente ma non arrivano reti. Dopo 1 minuto lo United Riccione deve sostituire De Silvestro per infortunio, va in campo Contessa.

Al secondo minuto la prima conclusione del Prato, Diallo dalla distanza, para Pezzolato. Al 18’ Nicoli prova a servire Mobilio, ancora una volta è efficace l’uscita del portiere biancazzurro. Per vedere un’azione pericolosa dello United Riccione bisogna attendere il 41’ quando Mokulu conclude a lato dopo una bella manovra costruita da ripartenza.

All’intervallo è 0-0.

L’avvio di ripresa è più divertente, Grancara, entrato a sostituire Colombo da qualità all’attacco dello United Riccione ma dalla parte opposta, all’11’esimo Addiego Mobilio trova una bellissima conclusione che finisce fuori di poco.

Dalla parte opposta, al 16’ è Lordkipanidze a provarci dalla distanza, bravo Falsettini a mettere in corner. Trovade al volo dal limite al 18’, Biguzzi respinge con il corpo.

Al 22’esimo il vantaggio del Prato con Cela che riceve palla al centro dell’area di rigore e gira in rete. 1-0.

Dalla parte opposta, dopo pochissimi secondi l’occasione per il pari ce l’ha D’Antoni che solo davanti a Falsettini spreca mandando a lato. Ancor più clamorosa l’occasione che ha sui piedi Abonckelet che entrato in area piccola viene ipnotizzato da Falsettini. Sempre Abonckelet, alla mezzora, fallisce il tapin vincente su un traversone di Lordkipanidze.

Il sipario lo chiude Renzi al 42’ della ripresa, l’attaccante è il più lesto di tutti a ribadire in rete un pallone che si era fermato all’interno dell’area piccola dopo una bella parata di Pezzolato che aveva mandato la palla sulla traversa. Il 2-0 condanna lo United Riccione a soffrire ancora, nessun sogno di gloria, 3 partite per conquistare i punti che servono ad evitare i play out.