Unione Reno Galliera e Agorà: Due soldi di cioccolata il 25 aprile

52

Sabato  dalle ore 15.30 in occasione della Festa della Liberazione SU PAGINA FACEBOOK DELL’UNIONE E SUL CANALE YOUTUBE

BOLOGNA – Sabato 25 aprile 2020 in occasione dei festeggiamenti per la Liberazione, l’Unione Reno Galliera e la stagione Agorà, rassegna teatrale nei comuni dell’Unione Reno Galliera nell’Area metropolitana di Bologna, presentano una iniziativa speciale realizzata appositamente per i canali social per trasmettere un segnale istituzionale e artistico, insieme, vicino e presente ai cittadini.

Ad accomunare il messaggio istituzionale degli otto sindaci dell’Unione,  una lettura “a staffetta” di brani di Tina Anselmi, Piero Calamandrei e Sandro Pertini, che ci aiuteranno a comporre un album di memorie che parla di tutti noi.

In onda e per la prima volta il video Due soldi di cioccolata realizzato appositamente per questa occasione.

Il video, con la drammaturgia e l’interpretazione di Rossella Dassu, montaggio video Alessandro Amato, immagini Fabio Fiandrini, produzione stagione Agorà / Associazione Liberty, attinge all’omonimo testo di Maurizio Garuti (Minerva, 2012) e sarà mandato in streaming sui canali social / sulla pagina facebook dell’Unione Reno Galliera dalle ore 15.30.

Due soldi di cioccolata è la storia di Eleonora Sambri contadina, bracciante, operaia, mondina, partigiana emiliana nata nel 1926 nella campagna di Bentivoglio. Le sue vicende personali si intrecciano alla Storia. Vera protagonista del racconto: la Memoria. Quella Memoria che intrecciando i suoi fili e stratificando le sue storie si fa Storia e racconta gli eventi emblematici del XX Secolo, che ridisegnano un assetto che ci conduce alla contemporaneità.

Un album di memorie che parla di oggi e di futuro. Eleonora Sambri oggi ha 93 anni.

La voce dell’attrice Rossella Dassu, in dialogo con immagini di repertorio e suoni che rievocano l’epoca in cui la trama si svolge, ci accompagna in un percorso che si apre con la nascita di Eleonora nel 1926 a Santa Maria in Duno, in una frazione del Comune di Bentivoglio e si conclude ai giorni nostri. L’infanzia contadina, la condizione drammatica delle mondariso, l’esplosione della seconda guerra mondiale, l’incontro con Ciro, amore di una vita, vissuto tra lotta e azioni partigiane, l’emancipazione dalla miseria nel boom economico del dopoguerra, sono i nodi principali attraverso cui la vita di Eleonora si svolge, spinta dall’impegno e dalla necessità della Storia, per proiettarsi fino ai giorni nostri.

Così la regista: “Ed è ai giorni nostri che si vuol guardare, a questo momento difficile in cui spesso capita di sentire l’eco di un linguaggio bellico, per ricordarci che la guerra è guerra e che un’emergenza sanitaria, per quanto drammatica, non si può chiamare guerra. Perché guerra è quando si imbraccia un fucile e si spara contro un nemico. Mentre l’attuale condizione di difficoltà internazionale, per quanto gravissima, offre a noi uomini e donne di oggi, un’occasione preziosa per riflettere su come creare un nuovo equilibrio con quella meravigliosa casa che è la nostra terra, consapevoli del valore assoluto di un campo di grano e di una Memoria in cui si celano sempre insegnamenti preziosi”.

Il video Due soldi di cioccolata è anticipato dall’intervento “La Resistenza in pianura” della storica e docente dell’Università di Bologna, Cinzia Venturoli, curatrice del percorso documentario del Parco della Memoria Casone del Partigiano “Alfonsino Saccenti”.

Due soldi di cioccolata viene rappresentato per la prima volta in forma di spettacolo teatrale all’interno della stagione teatrale Agorà 2017-18 e nasce da un’idea di Elena Di Gioia, direttrice artistica della stagione.

Maurizio Garuti (Gherghenzano, frazione di San Giorgio di Piano – Bologna, 19 gennaio 1948) è un narratore e autore teatrale. La sua attività di scrittore spazia dalla narrativa al teatro, dalla satira del linguaggio quotidiano alla memoria orale. Le sue storie le inventa, ma spesso le cerca nella vita reale. È convinto che ogni persona racchiuda un romanzo potenziale: basta ascoltarla. Oltre che al “parlato” della gente, è attento alla scena ambientale in cui essa agisce. Alcuni suoi lavori narrano il paesaggio emiliano.

Rossella Dassu inizia il suo percorso artistico a Cagliari con la compagnia cada die teatro per cui lavora come attrice in diverse produzioni. Nel 1997 si diploma come attrice e operatrice culturale al corso di formazione europea del C.R.S.T. di Pontedera. Dal 1997 vive a Bologna e lavora per la Compagnia deicalciteatro, vincitrice del Premio Iceberg di Bologna e finalista del Premio Scenario. Fonda insieme ad altri operatori dello spettacolo l’Associazione Culturale Ca’Rossa con cui realizza produzioni teatrali e progetti di formazione nel territorio di Bologna e Provincia. E’ autrice ed interprete di spettacoli e performance realizzati in collaborazione con realtà artistiche e teatrali del territorio. E’ attrice per Teatri di vita in diversi spettacoli con la regia di Andrea Adriatico. Dal 2000 realizza diverse produzioni in collaborazione con il cada die teatro con la regia di Alessandro Lay, indagando particolarmente tematiche relative alla questione di genere che le sono molto care. E’ attrice in diversi film di Tonino De Bernardi che partecipano a Festival nazionali ed internazionali. Collabora saltuariamente a produzioni cine televisive e pubblicitarie.

La Stagione Agorà è promossa da Unione Reno Galliera con il contributo di Regione Emilia-Romagna, direzione artistica Elena Di Gioia. Produzione Associazione Liberty e Unione Reno Galliera. Al centro di Agorà un articolato progetto di teatro diffuso: spettacoli, laboratori, incontri, nuove creazioni e condivisioni con artisti della scena contemporanea, nei teatri e nei luoghi diffusi di otto comuni della Unione Reno Galliera (Argelato, Bentivoglio, Castel Maggiore, Castello d’Argile, Galliera, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale) nella Area metropolitana di Bologna.

Main sponsor Unipol Gruppo e Hera
Sponsor Coop Alleanza 3.0, Coop Reno, Gruppo Camst, Società Dolce, Ariostea Broker, Lachiter, Borghi Impianti oleodinamici S.p.a., Emil Banca, Energy Group, Roboqbo, Gelateria G7, ASA Azienda Servizi Ambientali S.C.p.A.

Con la collaborazione di Città Metropolitana di Bologna, Istituzione Villa Smeraldi – Museo della Civiltà Contadina, Biblioteche Associate, Istituto Ramazzini, Premio Giuseppe Alberghini, Centro Sociale Sandro Pertini-Castel Maggiore, A.N.P.I., Direzione Didattica di Castel Maggiore, Associazione Culturale Russia Emilia-Romagna, Eurasian Travel

In occasione della Festa della Liberazione

Sabato 25 aprile 2020 – dalle ore 15.30

PAGINA FACEBOOK DELL’UNIONE E SUL CANALE YOUTUBE

Otto sindaci dell’Unione Reno Galliera leggono

Tina Anselmi, Piero Calamandrei e Sandro Pertini,

e a seguire reading teatrale e video

Due soldi di cioccolata

tratto da Due soldi di cioccolata di Maurizio Garuti

con l’attrice Rossella Dassu

produzione Agorà e Unione Reno Galliera

introduzione storica di Cinzia Venturoli