Una scultura di Wainer Vaccari al posto dell’edicola Panini

L’opera si scopre mercoledì 12 settembre alle 18, dove c’era il chiosco in corso Duomo

MODENA – Una scultura dell’artista modenese Wainer Vaccari al posto dello storico chiosco di giornali, per lasciare memoria di una grande storia imprenditoriale modenes,e che prese il via proprio a partire da quella edicola.

L’edicola “dei Panini” sotto i portici di Corso Duomo, nel cuore storico di Modena è stata rimossa dalla sua collocazione a cura della famiglia e mercoledì 12 settembre alle 18, a ricordo degli esordi degli inventori e “re” delle figurine, invece del chiosco i modenesi e i visitatori troveranno una scultura in bronzo di Wainer Vaccari, addossata a una colonna dei portici vicino alla facciata della Cattedrale.

L’artista ha scelto di lavorare sul simbolo più conosciuto, l’immagine della rovesciata di Carlo Parola che compare sulle bustine e gli album delle figurine dei “Calciatori”. Fu proprio Vaccari, nel 1970 dipendente della Panini, a ridisegnarla e adattarla graficamente facendone il simbolo di quelle figurine che hanno accompagnato e coinvolto generazioni di bambini e ragazzi.

La piccola cerimonia della scopertura, a cui sono invitati i cittadini modenesi, sarà condotta dal giornalista e scrittore Leo Turrini. Partecipano il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, i famigliari, per cui parlerà Antonio Panini, l’artista Wainer Vaccari, e Aldo Hugo Sallustro, amministratore delegato della Panini, o un suo delegato.

La famiglia Panini intende fare dono dell’opera alla città, cedendola al Comune.