Un “Frankenstein” inedito alla domenica letteraria della Biblioteca Malatestiana

CESENA – Domenica 11 novembre alle ore 17.00 verrà presentata una nuova versione, inedita e integrale, di Frankenstein di Mary Shelley alla rassegna RisVolti, organizzata dalla Biblioteca Malatestiana in collaborazione con la Libreria ubik di Cesena.

La rassegna letteraria RisVolti, le voci della narrativa, ideata ed organizzata dalla Biblioteca Malatestiana con la Libreria ubik di Cesena, è una delle novità del cartellone di quest’anno e ospiterà in città alcune delle voci più importanti della narrativa.

Domenica 11 novembre alle ore 17.00 la curatrice Nadia Fusini e il traduttore Alessandro Fabrizi, a 200 anni dalla prima pubblicazione, presenteranno “Frankenstein 1818”, una nuova versione, inedita e integrale, del capolavoro gotico di Mary Shelley, edito da Neri Pozza.

Era una piovosa primavera del 1816 quando Lord Byron propose una sfida ad alcuni scrittori, ospiti nella sua casa sul Lago di Ginevra: chi sarebbe stato in grado di scrivere la storia di fantasmi più agghiacciante? Mary Shelley, allora diciottenne, raccolse la sfida. “Frankenstein” fu pubblicato per la prima volta nel 1818 e in seguito modificato dall’autrice per una seconda edizione nel 1831, fortemente censurata rispetto all’originale. L’indimenticabile storia del Dottor Victor Frankenstein e della sua abominevole creatura è una favola terribile, uno sconvolgente racconto dell’orrore diventato un classico della letteratura di tutti i tempi.

Mary Shelley (1797-1851) è stata una scrittrice britannica. Figlia del filosofo William Godwin e della femminista Mary Wollstonecraft, a 16 anni conosce Percy B. Shelley e fugge con lui in Svizzera, dove scrive Frankenstein. Nel 1818 si trasferisce in Italia, dove scrive Mathilda (1819). Nel 1822 ritorna in Inghilterra.

Nadia Fusini insegna Letterature comparate alla Scuola Normale di Pisa. Ha tradotto e commentato grandi autori come Shakespeare e Beckett e curato i Meridiani dedicati a Virginia Woolf. Alessandro Fabrizi è regista, attore, insegnante autorizzato di Metodo Linklater. Dal 2018 docente di Tecniche del Training Vocale presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” di Roma.

L’appuntamento successivo sarà con uno degli autori italiani più importanti, Antonio Scurati, che domenica 13 gennaio alle ore 17.00 presenterà M. Il figlio del secolo (Bompiani), caso letterario degli ultimi mesi, a lungo in testa a tutte le classifiche.

Libreria Ubik Cesena

Piazza del Popolo, 25/26 – cesena@ubiklibri.it

www.ubiklibri.it Libreria Ubik Cesena @libreria.ubik.cesena