Tornano le luminarie artistiche in Via D’Azeglio: protagonista Raffaella Carrà

21
luminarie-carra

I titoli dei suoi brani disegnati da Nina Zilli, Alexia, Malika Ayane e Bob Sinclar

BOLOGNA – È iniziato questa mattina l’allestimento delle luminarie artistiche nel cuore di Bologna che si concluderà venerdì 10 dicembre con la loro accensione. Dopo l’omaggio alla poetica di Lucio Dalla nel Natale 2020 con Futura, quest’anno il Consorzio di Via D’Azeglio pedonale in collaborazione con Comune di Bologna, Fondazione Policlinico Sant’Orsola, Confcommercio Ascom Bologna e GAM Galleria d’Arte Maggiore, focalizza il pensiero artistico su un profilo popolarissimo e amatissimo dal pubblico italiano ed internazionale, soprattutto spagnolo e sud americano: Raffaella Carrà.

Nata a Bologna il 18 giugno 1943 e recentemente scomparsa, nel luglio scorso, sarà ricordata nell’installazione “Con Tanti Auguri! RaffCarrà”, ideata dal Consorzio e da Tiziano Corbelli che ne cura la Direzione Artistica.

Per le luminarie artistiche che si accenderanno venerdì sono stati scelti quattro fra i brani più rappresentativi e che potessero far emergere l’abbraccio dell’omaggio luminescente: “Ballo Ballo”, “A far l’amore comincia tu”, “Tanti Auguri” e “Rumore”. Sono state scelte strofe che hanno non solo la memoria di canzoni note dell’artista, ma che potessero incontrare la filosofia che caratterizza il progetto. Per l’utilizzo dei testi si ringraziano le edizioni musicali Arcoiris, Sugarmusic, Warner Chappell Music Italiana e gli autori Gianni Boncompagni, Franco Bracardi, Daniele Pace, Paolo Ormi, Andrea Lo Vecchio e Guido Maria Ferilli.

I titoli dei brani sono stati disegnati da: Malika Ayane (Ballo ballo), Bob Sinclar (A far l’amore comincia tu), Nina Zilli (Tanti Auguri) e da Alexia (Rumore).

Oltre ai brani luminosi, sono stati promossi dal Consorzio e disegnate dalla mano di Axel Buscarini 4 volti che rappresentano momenti della carriera della Carrà e saranno collocati lungo la passeggiata. I disegni e i titoli sono realizzati da Antonio Spiezia e i testi da Roberto Tatì. Si ringrazia inoltre Paolo Fratta di Positiva per la collaborazione con Nina Zilli, Alexia, Malika Ayane. Si ringrazia Cristina Cimino per collaborazione Bob Sinclar.

Simone Dionisi, presidente del Consorzio annuncia: “Quest’estate abbiamo tutti appreso con sconcerto la notizia della scomparsa della Signora Carrà, personaggio iconico che ha saputo travalicare i confini nazionali, facendosi amare a livello mondiale, ha influenzato generazioni con la sua energia, voglia di vivere con il suo ritmo, un’artista completa. Così si è deciso di dedicarle, le installazioni luminose di via D’Azeglio. Le luminarie esprimeranno la sua gioia, allegria, colore.

Dopo tanta sofferenza ci piacerebbe che l’anno prossimo la felicità e l’amore fossero gli ingredienti principali. Il nostro grazie va alla famiglia di Raffaella, a Sergio Japino compagno, ballerino, coreografo e regista, sempre vicino a lei, al suo collaboratore Alessandro Lo Cascio, al suo assistente personale Gianluca Bulzoni.

Inoltre vogliamo ringraziare gli artisti Nina Zilli, Alexia, Malika Ayane e Bob Sinclar, per aver accolto il nostro progetto, che non ha solo una valenza di omaggio. Abbiamo invitato loro, a scrivere i titoli dei brani scelti, che saranno poi riprodotti al neon e posati sulla via. Come avviene da anni, le nostre installazioni sono anche un’operazione sociale in favore del Policlinico Sant’Orsola.

L’opera luminescente di presentazione del progetto che si affaccia su Piazza Maggiore porterà il volto di Raffaella Carrà. E la passeggiata di via D’Azeglio si apre con gli Auguri autografi che scrisse in un’occasione e volutamente al neon giallo perché il giallo era il suo colore preferito”.

Le dichiarazioni degli artisti

Nina Zilli: “Ha trasformato il pop e il modo di fare e stare in tv. È stata un’artista poliedrica, sensibile e all’avanguardia, di quelle che amava cambiare davvero le cose, credo che sia così che si diventi dei miti. Raffaella è leggenda.”

Alexia: “Raffaella è l’emblema del Pop, inteso come popolare, di tutti. Una showgirl nel senso americano del termine, capace di spaziare tra ballo , canto e recitazione con naturalezza e grande credibilità. Ha insegnato moltissimo a tutte noi, artiste cresciute con lei, abbiamo lavorato più volte insieme e mi ha sempre dimostrato tanto affetto e stima”.

Il commento di Comune, Confcommercio Ascom e Fondazione Sant’Orsola

“Un omaggio a una grande artista nata nella nostra città – è il commento del sindaco di Bologna Matteo Lepore – quello che avverrà fra pochi giorni in via D’Azeglio va ben oltre le luminarie natalizie. Un progetto artistico e solidale che esprime amore per la musica e per Raffaella Carra’. Ringrazio tutti coloro che lo hanno reso possibile. Sono sicuro che questa installazione farà Rumore!”.

“Le luminarie di via D’Azeglio pedonale rappresentano ormai da tempo una della principali attrazioni del Natale bolognese – sottolinea Enrico Postacchini, Presidente di Confcommercio Ascom Bologna -. Quest’anno siamo particolarmente contenti che la scelta dell’artista e delle canzoni sia ricaduta su Raffaella Carrà e su quattro delle sue hit più celebrate: una performer amatissima dal pubblico, una straordinaria “figlia” di Bologna che, partendo proprio da qui, è arrivata a scrivere la storia della televisione, della musica e del costume, in Italia e all’estero. Oggi più che mai la nostra comunità ha bisogno della sua carica e del suo entusiasmo: ecco perché il commercio bolognese, ed in particolare il Consorzio esercenti di via D’Azeglio pedonale, ha voluto renderle omaggio. Una scelta certamente azzeccata e resa possibile da un grande lavoro di squadra. Un ringraziamento particolare va rivolto alle tante attività commerciali della via che non hanno fatto mancare il loro supporto e il loro contributo, dando corpo ad un’iniziativa che ha il merito di regalare a Bologna e alle sue imprese un’eccezionale vetrina per questo Natale, avendo come fine ultimo la raccolta fondi a favore della Fondazione Policlinico Sant’Orsola”.

Giacomo Faldella, presidente Fondazione Sant’Orsola, dichiara: “Per il quarto anno consecutivo i commercianti di via D’Azeglio hanno scelto di sostenere attraverso le luminarie, dedicate quest’anno a Raffaella Carrà, i progetti attraverso cui Fondazione Sant’Orsola è ogni giorno a fianco di chi vive un percorso di cura nel nostro ospedale, in particolare nel reparto di Oncologia che stiamo ristrutturando insieme. È una generosità di cui siamo onorati, capace di far percepire a pazienti e al personale sanitario l’abbraccio di una città che non lascia da solo chi vive un momento di fragilità”.