Bologna Estate 2024, gli appuntamenti della settimana dal 21 al 27 giugno

38

BOLOGNA – Tra i numerosi appuntamenti del cartellone di Bologna Estate 2024, segnaliamo alcune iniziative nella settimana dal 21 al 27 giugno. A questo link i dettagli:
https://www.bolognaestate.it/news-bolognaestate-2024/bologna-estate-consiglia-5-2024

Venerdì 21 giugno, in occasione della Festa della Musica, l’Orchestra Senzaspine festeggia, dalle 16 ai Giardini Margherita, l’undicesimo compleanno in una giornata imperdibile per grandi e piccini, ricca di attività e musica.

Dal 21 al 23 giugno, San Francesco estate. Musica e teatro in piazza. Primo week end di spettacoli in piazza San Francesco per la rassegna a cura di ERT / Teatro Nazionale. Si apre con una produzione Ateliersi alla presenza di Lea Melandri e due appuntamenti a passi di danza che celebrano la storia dell’inventore e imprenditore italiano Guglielmo Marconi nella ricorrenza dei 150 anni dalla sua nascita.

Dal 21 al 29 giugno, MagdaClan circo in fattoria. Un’esilarante proposta artistica della compagnia MagdaClan, una delle più amate compagnie italiane di circo contemporaneo, che si esibisce nello spettacolo “Eccezione n.8” al Circolo La Fattoria al Pilastro.

Dal 22 al 23 giugno, Piccola fiera dei ciarlatani. Cantastorie e saltimbanchi in appennino. Un micro-festival di arti di strada per due giorni di festa popolare nel borgo di Monteacuto Ragazza e a Grizzana Morandi, dove animerà il parco di Villa Mingarelli, le strade e le piazze del paese.

Sabato 22 giugno

alle 21, Tre allegri ragazzi morti, per la rassegna di world music Suoni DiMondi, in Piazza Lucio Dalla una delle band di culto del rock italiano, con ironia e un suono che trasuda passione e energia punk, ingresso libero.

alle 21.15, per la rassegna Musica e nuvole, La Buona Novella unplugged. A Camugnano, nella Chiesa di San Giovanni Battista di Verzuno, i Flexus propongono una rilettura appassionata, integrale ed infedele de La Buona Novella, il capolavoro più controverso di De Andrè, in una inedita veste acustica.

Domenica 23 giugno

dalle 16, Vinili nel parco by radio Seeyou. Nel verde del parco di Villa Ghigi a Bologna, alla Casa del custode un’immersione nella natura per ascoltare la musica dei vinili preferiti, portati direttamente dalle collezioni personali di chi desidera condividere l’ascolto in una colonna sonora perfetta per accompagnare l’aperitivo della domenica.

alle 20.45, Mo sóppa, che spetâcuel! Una serata di spettacolo tra teatro dialettale, canzoni, zirudelle e cantastorie a San Marino di Bentivoglio, a Villa Smeraldi, in occasione della festa della trebbiatura organizzata dal Museo della civiltà contadina.

Lunedì 24 giugno, alle 21, Seven winters in Tehran. Nell’ambito della rassegna Ipotesi d’amore di Teatri di vita, proiezione del pluripremiato documentario della regista tedesca Steffi Niederzoll che ripercorre il processo, la detenzione e il destino di una donna diventata simbolo di resistenza per un intero Paese.

Martedì 25 giugno

alle 18.45, Danzare il tramonto. Fa tappa nel verde della Chiesa di San Biagio di Castel de’ Britti a San Lazzaro di Savena il primo appuntamento del festival, a cura dell’associazione C&C Company, che combina l’esplorazione della natura con la danza contemporanea e le arti performative.

alle 21, Duo bucolico, al BOtanique arriva l’ironia del duo artistico romagnolo che porta canzoni di “cantautorato illogico d’avanguardia” dal vivo nei Giardini di Filippo Re.

alle 21, al Nuovo Cinema Casalone proiezione di This is Bologna di Lucio Apolito e Alvise Renzini (2023), un ritratto di comunità urbane e suburbane, che procede per frammenti minori,raccontando di cittadini anonimi e intrusi.

Mercoledì 26 giugno

alle 21, Stefano Barigazzi, live a Frida nel parco, nel verde della Montagnola, l’artista emergente emiliano porterà in scena il suo ultimo album World is melting.

alle 21, per Pianofortissimo & talenti, nel Chiostro della Basilica di Santo Stefano, il giovanissimo talento Giacomo Menegardi porta un programma sapientemente bilanciato tra il classicismo dell’Ottocento e il simbolismo del Novecento.

Giovedì 27 giugno

alle 17.30, alla Biblioteca Lame Cesare Malservisi, Ritorno a Itaca, uno spettacolo teatrale a cura del Teatro Ridotto nell’ambito di “Apriamo baracca e burattini, Estate 2024” la rassegna di spettacoli nelle biblioteche di pubblica lettura a cura di Teatrino dell’Es di Vittorio Zanella e Rita Pasqualini.

alle 19.30, Istantanea urbana, primo appuntamento con le performance all’ora del tramonto nel Fiera District, circondati dalle sette torri di Kenzo, per immergersi nella bellezza della contemporaneità, in un dialogo tra architettura, gestualità sonore e coreutiche.

alle 21.15, Sempre, ovunque con te mi troverai. Nel giorno dell’anniversario della strage di Ustica, primo appuntamento della XV edizione di Attorno al Museo, la rassegna organizzata dall’Associazione parenti delle vittime della strage di Ustica al Parco della Zucca, dove sorge il Museo per la Memoria di Ustica del Settore Musei Civici di Bologna con l’installazione permanente di Christian Boltanski attorno al relitto del DC-9 e in dialogo con esso.
Protagoniste della serata Concita De Gregorio e Erica Mou – voce, chitarra, loops.